La Corea si conferma terra florida per le serie tv con My Name, una nuova produzione incentrata sul tema della vendetta.

Mai come in questo preciso momento storico, le serie coreane stanno avendo un successo planetario. L’esempio più eclatante è stato senza dubbio Squid game, il titolo più visto in assoluto su Netflix, che ha sottratto il primo posto del podio a un altro progetto molto apprezzato dagli utenti, Bridgerton. Adesso viene il turno di My name, una storia di vendetta in versione femminile. Andiamo a vedere con quali credenziali si presenta.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

My Name: a quando l’uscita in Italia?

My Name
My Name

Le riprese, iniziate il 20 marzo 2021, sono durate oltre quattro mesi, concludendosi il 28 luglio. Con il rilascio del poster, la compagnia di Los Gatos aveva, quindi, alimentato la curiosità attorno alla messa in onda. Tutti gli 8 episodi sono approdati lo scorso 15 ottobre in ogni Paese coperto dalla piattaforma on-demand, Italia compresa.

Lo spettacolo show è disponibile in lingua coreana con sottotitoli. Non è stata finora comunicato nulla riguardo a una possibile seconda stagione di My Name. Probabilmente la decisione verrà assunta una volta analizzati i riscontri del pubblico.

My Name: la trama della serie tv

La colonna portante dello spettacolo è Yoon Ji-woo, ragazza pronta ad assumere una scelta drastica nel momento in cui il padre, un uomo ricercato, viene misteriosamente ucciso sotto i suoi occhi. In cerca di risposte, si rivolge all’amico fidato del padre, il boss Choi Moo-Jin, al comando del Dongcheon, il cartello di droga coreano più influente.

Cinque anni più avanti diventa, grazie al capo dell’organizzazione, un’infiltrata della Polizia, facendo così da talpa per il gruppo malavitoso, per scoprire l’identità del responsabile del brutale assassinio della figura paterna e prendersi, dunque, la vendetta.

Tuttavia, quando viene assegnata all’unità investigativa antidroga, comincia a prestare servizio in coppia con Jeon Pil-Do, un detective ligio alle regole che nutre fin da subito sospetti circa la propria partner lavorativa. Le cose assumeranno una piega complicata per Ji-woo, dedita a proteggere la sua doppia identità. Della produzione se n’è occupata Studio Santa Claus.

Il cast di My Name

Nel ruolo della protagonista Yoon Ji-woo c’è Han So-Hee, una giovane artista coreana, classe 1994, già star di altre serie di successo, da 100 Days my prince a Nevertheless, fino a Money Flower. L’attore e modello Ahn Bo-hyun impersona Jeon Pil-do, mentre il boss Choi Moo-jin ha il volto del 51enne Park Hee-soon, attore salito alla ribalta per il thriller Seven Days. La regia è affidata a Kim Jin-min, già dietro alla macchina da presa per Extracurricular di Netflix.

My Name: il trailer

Il trailer è disponibile pure su YouTube. Caricato da Netflix Asia, ecco il filmato (sottotitolato in lingua inglese):

Le location di My Name

Le riprese si sono tenute da novembre 2020 a febbraio 2021. Il luogo non è stato rivelato, ma sono menzionati il porto e il tempio Yonggungsa di Pusan, città sudcoreana seconda, per numero di abitanti, solo a Seoul.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 23-10-2021


Domenica In, tutte le anticipazioni della puntata di domenica 24 ottobre

Crash Landing on You: trama, cast e location