La sensualità di Mugler racconta le silhouette di Jimmy Choo: ecco come nascono le scarpe più trendy e glamour dell’anno.

Pochissimi giorni fa Dua Lipa in occasione di un concerto ci ha incantato sul suo profilo Instagram con una sensuale tuta firmata Mugler. Le strisce nere e in trasparenza che caratterizzano l’outfit hanno tutte le carte in regola per diventare tendenza di quest’estate, e con l’esclusiva capsule di calzature creata insieme a Jimmy Choo, l’ormai iconica texture della maison francese è pronta ad invadere anche le scarpe.

Così il glamour di Jimmy Choo interpreta le texture e il design di Mugler, esprimendo al massimo la sensualità e dell’audacia di un empowerment tutto al femminile.

Mugler x Jimmy Choo: una capsule collection di scarpe e stivali

A sentire le dichiarazioni dei direttori creativi, questa capsule sembrava essere già scritta tra le stelle del firmamento fashion e in attesa solo di diventare realtà: le due griffe nate entrambe negli anni ’90, grazie all’appeal che quest’epoca oggi riscuote sulle nuove generazioni celebrando un vero e proprio revival, si uniscono lasciando che si incontrino i loro complementari dress code.

C’è una visione di femminilità potente, sicura e glamour comune che abbraccia pienamente scarpe e stivali co-disegnati dai direttori creativi Casey Cadwallader e Sandra Choi, che hanno raccontato per i rispettivi brand l’essenza di questa partnership.

C’è una connessione intrinseca tra il linguaggio di Mugler e il linguaggio di Jimmy Choo: le nostre radici negli anni ’90, la risonanza che hanno oggi con una generazione più giovane, ma l’urgenza di aggiornare, riprogettare e non solo far rivivere“, ha spiegato la direttrice creativa di Choo.

Stivali che diventano calze, dettagli nude e stretch: i modelli e quanto costano

Non è un caso che Mugler abbia individuato in Jimmy Choo la spalla perfetta per reinterpretare il suo nuovo stile, fatto di capi stretch, cut out e trasparenze, nella classe ed eleganza di una delle griffe di scarpe più amate da sempre.

La si potrebbe definire infatti una corrispondenza di amorosi sensi, a giudicare anche dalle parole del direttore creativo Cadwallader: “C’è una connessione intrinseca tra il linguaggio di Mugler e il linguaggio di Jimmy Choo: le nostre radici negli anni ’90, la risonanza che hanno oggi con una generazione più giovane, ma l’urgenza di aggiornare, riprogettare e non solo far rivivere”.

I modelli già presenti e acquistabili online siamo certi di vederli indossare a breve da popstar come Miley Cyrus, Dua Lipa o anche da una personalità come Lourdes Leon, già vicine a Mugler: dal gusto pop ma dalla forma elegante, come gli stivali cuissard o alla caviglia che si indossano come un paio di calze stretch col tacco, in nero o in verde fluo. Il prezzo va dai 1000 ai 2000 euro. Scrive invece il nuovo dress code del prossimo sandalo alla schiava il modello in oro dalla silhouette alla greca e che si indossa fin sotto il ginocchio: è il più costoso di tutti e costa 3095 euro.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-02-2022


Multicolor, morbida e sostenibile: la collezione in lana Benetton insieme a The Woolmark Company

Quando il piumino diventa una scultura: la collezione di Moncler con il designer cinese DingYun Zhang