E’ morta a 104 anni Luise Rainer, prima attrice a vincere due premi Oscar consecutivi

Nella sua casa di Londra è morta Luise Rainer, prima attrice a vincere due premi Oscar consecutivi per la migliore interpretazione femminile. Ne ha dato notizia la sua unica figlia, Francesca Knittel-Bowyer, sul suo profilo twitter.

chiudi

Caricamento Player...

E’ mancata nella sua casa londinese dove si era ritirata dopo essere “fuggita” da Hollywood Luise Rainer, 104 anni.

La Rainer è morta a causa di una polmonite. A darne l’annuncio è stata la figlia Francesca alla BBC.

Luise Rainer è stata un’interprete dell’epoca d’oro di Hollywood: la prima donna a vincere due Oscar consecutivi per la migliore interpretazione femminile. Il primo nel 1936 con “Il paradiso delle fanciulle” (The Great Ziegfield), il secondo l’anno successivo con il film “La buona terra” (The Good Earth).

Un vero simbolo della grandezza di quest’attrice, un onore che ha riguardato solo pochi altri attori: Spencer Tracy, Katharine Hepburn, Jason Robards and Tom Hanks.

L’abilità nei numeri musicali e la nota “scena del telefono” consentono a Luise Rainer di aggiudicarsi il suo primo Oscar, assegnatole nel 1937. L’anno successivo viene scritturata come protagonista, accanto a Paul Muni, di un’altra megaproduzione, “La buona terra”, tratto dall’omonimo romanzo di Pearl S. Buck, vincitore nel 1931 del Premio Pulitzer. L’attrice trionfa e viene premiata con un secondo Oscar.

Eppure, le due statuette hanno segnato profondamente la carriera dell’attrice di origine tedesca.

La stessa Rainer in un’intervista dichiarò:

«Non poteva accedermi nulla di peggio da allora mi fecero fare qualsiasi ruolo».

Infatti, da quel momento in poi, Louis B. Mayer, boss della MGM, si disinteressa della sua nuova stella, prendendola in considerazione solo per produzioni minori fino alla scadenza del contratto (1941), che non viene rinnovato.

È apparsa in alcune edizioni della notte degli Oscar (come, ad esempio, nel 1987 e nel 2003), in occasione delle celebrazioni agli attori premiati in passato dall’Academy.

È stata sposata con il drammaturgo Clifford Odets dal 1937 al 1940 e con l’editore americano Robert Knittel, dal 1945 al 1989.

Dopo la rottura con la MGM, che portò Rainer a rinunciare all’interpretazione femminile in “Per chi suona la campana” (ruolo poi preso da Ingrid Bergman), l’attrice si stabilì a Londra, dove è rimasta per tutto il resto della sua vita.

Sposata due volte e con un’unica figlia, Rainer era la più longeva vincitrice di Oscar ancora in vita.