Restare giovani e belle a lungo è possibile, grazie agli oli essenziali antirughe!

A differenza di sieri e creme tradizionali, i principi degli oli essenziali antirughe sono concentrati: infatti, essi non si possono applicare direttamente sulla pelle perché rischierebbero di causare arrossamenti e irritazioni, ma hanno bisogno di essere diluiti in olii (olio di jojoba, o di mandorle dolci ad esempio) o creme neutre (burro di karité) con cui andremo poi ad idratare e massaggiare la parte del viso o del corpo da trattare.

L’olio essenziale di mirtillo è un ottimo antirughe, e riduce gli effetti nocivi dell’invecchiamento; il patchouli aiuta a prevenire le rughe; l’olio essenziale di eucalipto ha proprietà elasticizzanti, ricompattanti e rigeneranti; l’olio essenziale di lavanda infine ha un effetto cicatrizzante e destressante.

Ricordiamo sempre che se vogliamo fare da noi il nostro olio o crema antirughe badiamo bene a usare flaconi, contenitori e contagocce in vetro per dosare le quantità (generalmente 4 gocce di prodotto ogni 20 ml), e di amalgamare l’olio essenziale con l’olio neutro usando una spatolina in legno.

Infine, per evitare di avere brutte esperienze col fai-da-te, consigliamo di testare a mo’ di prova allergica qualche goccia dell’olio scelto applicandola per un paio d’ore nell’incavo del gomito o dietro l’orecchio, verificando così la compatibilità della nostra pelle col prodotto, e di rivolgerci sempre ad erboristerie di fiducia che sapranno consigliarci al meglio il prodotto su misura per noi.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 25-05-2015


Dove abita Federico Zampaglione

Come si chiamano componenti Tiromancino