Mestruazioni filamentose abbondanti: cause e soluzioni

Le cause delle mestruazioni abbondanti e filamentose possono essere molteplici, ma esistono anche alcuni utili rimedi per risolvere questo disagio femminile

L’ipermenorrea, mestruazione abbondante spesso accompagnata da coaguli nel flusso mestruale, capita ad ogni donna almeno qualche volta nell’arco della propria storia mestruale ed è un evento normale.

Mestruazioni abbondanti ripetute, invece, devono essere controllate per valutare le cause  e i possibili rimedi.

Conoscere la causa di un ciclo mestruale abbondante, infatti, è fondamentale per affrontare il disturbo e risolverlo.

Le mestruazioni abbondanti e filamentose provocano innanzitutto un disagio fisico: le donne sono costrette a controllarsi ripetutamente anche durante le ore notturne per cambiarsi, non possono indossare alcuni abiti e talvolta evitano di stare fuori casa a lungo, con conseguenti effetti negativi sulla vita sessuale e lavorativa.

Un ciclo abbondante spesso può essere gestito cambiando dieta, ad esempio evitando farina bianca, zucchero e cibi industriali. Può essere molto utile inoltre fare regolarmente attività fisica e provare metodi di contraccezione ormonale. Nei giorni in cui il ciclo è particolarmente abbondante, da un punto di vista pratico, può servire  indossare un assorbente interno e uno esterno.

Tra le cause di mestruazioni abbondanti dobbiamo ricordare che potrebbe esserci l’introduzione di corpi estranei in vagina, come gli apparecchi intrauterini ad azione contraccettiva, e alcuni farmaci antidepressivi.

Anche l’affaticamento, lo stress, il lavoro, e le variazioni ambientali possono influire sul ciclo causando mestruazioni abbondanti e filamentose.

Le mestruazioni, in condizioni normali, comportano perdite ematiche di 30-35 ml, mentre nei casi di ipermenorrea il flusso raggiunge anche gli 80 ml. Quando sono presenti anche coaguli e filamenti occorre prestare attenzione se le loro dimensioni sono superiori a 0,635 cm.

Una perdita ematica mensile eccessiva, se protratta nel tempo, può comportare non solo l’insorgenza di anemia, ma anche essere segnale della presenza di fibromi, cambiamenti ormonali o menopausa.

Per questo motivo in presenza di mestruazioni abbondanti, filamentose e durature e di altri sintomi come stanchezza eccessiva, capogiri e pallore generalizzato è sempre bene consultare un ginecologo.

ultimo aggiornamento: 13-11-2015

Donna Glamour Guide

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X