Meditazione: tutti i migliori consigli per iniziare a praticarla

La ricerca della pace interiore dallo stress quotidiano ha un solo nome: meditazione. Per raggiungere i benefici è necessario praticare nella maniera corretta

chiudi

Caricamento Player...

Tante volte si parla di meditazione, di relax, di abbandono dello stress, di benessere interiore e così via, ma sappiamo davvero in cosa consiste questa pratica, i suoi benefici e come si fa per ottenerli?

Oggi andremo a fondo in quello che potrebbe essere un vero e proprio toccasana per il vostro equilibrio psico-fisico.

Innanzitutto è bene sapere che con il termine meditazione si intende una pratica di concentrazione della mente su uno o più oggetti, immagini, pensieri, o anche su nulla, a scopo religioso, spirituale, filosofico. In sostanza è un metodo per conoscersi a fondo e lavorare con sé stessi  che si pratica entrando in uno stato di profonda pace interiore che si verifica quando la mente è calma e silenziosa.

La meditazione può essere usata come una semplice tecnica di rilassamento o come un mezzo profondo per la crescita della consapevolezza e della spiritualità quindi come una forma di cura di sé.

Consigli per meditare ed ottenere benefici

1 – Assumi una posizione comoda: Cercala, devi far sentire comodo il tuo corpo, ma non troppo rilassato altrimenti ti addormenterai. Puoi provare seduto per terra a gambe incrociate magari su un cuscino, puoi sedere su una sedia, con i palmi rivolti verso il basso. Fai in modo che la base della tua postura sia il più larga e stabile possibile e la tua colonna vertebrale dritta ma non rigida.

2 – La meditazione è una pratica costante: forse non si noteranno benefici immediati, ma sarà la costanza che aiuterà piano piano a calmare la mente e entrerai in meditazione sempre più facilmente, anche solo per 5 minuti al giorno all’inizio

3 – Dovresti avere chiara la tua intenzione per la meditazione: Poniti sempre la domanda, perchè sto meditando oggi ? Questo aiuta a non farla diventare un atto meccanico

4 – Porre l’attenzione sul respiro: Iniziare ogni pratica respirando, inspirare profondamente ed espirare a lungo e poni l’attenzione sul flusso del respiro che entra e esce dal tuo naso.

5 – “Lasciar andare” è la parola chiave, devi lasciare tutte le tue preoccupazioni: Ci penserai dopo a tutti i pensieri che arrivano a galla

6 – Scegli un tuo posto per meditare dove ti senti sicuro e a tuo agio: Una stanza di casa o anche solo il tuo cuscino preferito, purchè i rumori si sentano poco e dove non hai tanti accessori elettronici.

7 – Crea una sacralità nella stanza dove mediti: Puoi abbassare le luci, accendere delle candele. Usare l’incenso se ti è gradevole o oli essenziali rilassanti (come lavanda) può aiutarti a rilassarti più facilmente e a sentirti a tuo agio.

8 – Assicurati prima di non essere distratto: Puoi avvertire chi abita con te di non disturbarti, spegni il cellulare o mettilo in modalità silenziosa per questo momento che concedi a te stesso.

9 – Cerca il momento giusto della giornata per te: Meditare la mattina è perfetto per iniziare la giornata, ma non esiste un solo momento per la pratica, puoi trovare il tempo che ti è più favorevole.

10– Esci sempre lentamente dalla meditazione: Non devi interrompere la meditazione in maniera brusca prenditi sempre qualche minuto prima di riaprire gli occhi e ritornare alla consapevolezza del tuo corpo e della stanza.

11– Esprimi gratitudine per la tua pratica: Alla fine della meditazione ringrazia la tua mente, il tuo corpo e te stesso per esserti concesso questo momento.