Medicina naturale per menopausa

La soluzione 100% bio contro fastidi e vampate di calore

chiudi

Caricamento Player...

La menopausa può essere una fase fastidiosa per molte donne, a causa dei cambiamenti ormonali che comporta. I sintomi principali sono vampate di calore, nervosismo, ansia, depressione e insonnia. A livello fisico, inoltre, molte devono combattere osteoporosi, secchezza vaginale, aumento di peso e ipertensione. Come opporsi a tutti questi fastidiosi sintomi? La fitoterapia risponde con la medicina naturale per menopausa, cioè con una serie di piante che contengono fitoestrogeni. Scopriamo che cosa sono e che effetto hanno sulle donne in menopausa.

Medicina naturale per menopausa: le piante più utili

I fitoestrogeni sono sostanze che riequilibrano gli ormoni femminili, opponendosi ai cambiamenti estremi causati dalla menopausa. Tra le piante più utilizzate ci sono il trifoglio rosso e la soia, che contengono gli isoflavoni. Questi fitoestrogeni combattono vampate, sudorazione e secchezza vaginale. Poi c’è la dioscorea villosa, la cui radice contiene la diosgenina. Simile al progesterone, questa sostanza riequilibra il sistema ormonale. Utilissima anche la passiflora, che regola gli sbalzi di temperatura corporea e calma l’ansia e il nervosismo. Da non sottovalutare gli oli essenziali, come melissa, cipresso e limone.

Altri rimedi naturali contro la menopausa

Dalle foglie di salvia potete ricavare una tisana che calma le vampate e la sudorazione, da bere 3 volte al giorno. La cimifuga invece combatte osteoporosi, irritabilità, insonnia e tachicardia. Per quanto riguarda i fiori consigliamo Walnut e Crab Apple, da assumere anche insieme sotto forma di miscela. Vi aiuteranno ad accettare i vostri cambiamenti fisici, ma a livello psicologico. Importanti anche i minerali oltre a piante e fiori: il magnesio, ad esempio, controlla il cattivo umore e previene l’osteoporosi. Ricordate che per usufruire dei benefici di questi rimedi bisogna assumerli a lungo, almeno per 3-6 mesi. Le piante in particolare si possono assumere in compresse o tintura madre.