Benji Mascolo racconta attraverso alcune storie di Instagram cosa è successo tra Conor McGregor e Facchinetti, schierandosi apertamente dalla parte del cantante.

È un Benji Mascolo visibilmente atterrito e scosso quello che possiamo vedere attraverso le storie pubblicate da lui stesso sul suo profilo di Instagram. Nonostante lo spavento, tuttavia, il cantante sente il bisogno di testimoniare quanto è successo tra Conor McGregor e Francesco Facchinetti, poiché era ben presente al momento dell’aggressione. Benji si trovava a Roma per un evento legato al suo film, quando “Il lottatore ha mandato un messaggio a una persona a me cara”. Un messaggio apparentemente innocuo, come lo stesso Benji spiega: “Vieni in hotel da me, insieme ai tuoi amici a fare festa” gli scrive lo sportivo. Benji non ci vede nulla di male, anzi, ne è assolutamente elettrizzato visto che come ribadisce diverse volte è un grande ammiratore della carriera sportiva di McGregor.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

“A mezzanotte e mezza e ci accolgono le sue guardie che ci accompagnano nella sua stanza che è una specie di sala riunioni dell’hotel, adibita a bar, con bottiglie di vodka, gin, alcolici e cibo”. I toni sono molto amichevoli, l’atmosfera rilassata, Benji è estasiato dall’idea di passare la serata con uno dei suoi idoli sportivi. Il tempo passa, tuttavia, e presto sono le 3 del mattino: la moglie di Benji era piuttosto stanca e, siccome all’indomani entrambi avrebbero dovuto prendere un treno per Milano, decidono di ritirarsi. McGregor si acciglia, dice che vuole ancora fare festa, li prega di non andarsene. Facchinetti, lì presente, dice che lui e sua moglie si sarebbero ancora fermati volentieri, quindi Benji e la compagna potevano tranquillamente andare via. A quel punto, ecco l’aggressione. “Conor McGregor, dal niente, senza alcun valido motivo gli tira un pugno in faccia, io ero lì a 30 centimetri di distanza, sono ancora scioccato” racconta Benji.

“Lo becca, gli spacca il labbro qua in mezzo e lo becca anche sul naso. Francesco finisce dall’altra parte della stanza, senza cadere per terra, in quel momento le guardie di Conor si sono lanciate su di lui, l’hanno preso e l’hanno portato via di forza, saranno state almeno cinque o sei persone perché altrimenti sarebbe andato avanti”. Benji e gli altri, dopo aver soccorso Facchinetti che era in chiaro stato confusionale, scappano dal retro dell’albergo dove pernottava McGregor. In seguito Benji dichiara di aver esortato l’amico aggredito a sporgere denuncia, “perché è nostro obbligo fermare delle persone del genere”. Successivamente, dichiara di essere “dalla parte di Francesco”, e che se potrà “andare in Tribunale quando sarà il momento andrò a testimoniare contro Conor McGregor“.

Nelle storie successive Benji riprende l’argomento scrivendo che è disgustato da chi si sta prendendo gioco di Facchinetti, e che “una persona in grado di uccidere con le proprie mani come Conor McGregor deve finire in galera per una cosa del genere.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 18-10-2021

Kourtney Kardashian e Travis Barker si sposeranno: ecco le foto

Wanda Nara, dopo la quiete torna la tempesta con Icardi!