Massimo Ghini ha rivelato che suo figlio di soli 25 anni è stato ricoverato in ospedale a causa del Covid-19. Come sta il ragazzo?

Intervistato dall’Adnkronos, Massimo Ghini ha raccontato che suo figlio è stato ricoverato in ospedale a causa del Covid-19. Il ragazzo ha solo 25 anni e, anche se in un primo momento le sue condizioni sembravano buone, il trasferimento presso il nosocomio più vicino si è reso necessario. La diagnosi è stata immediata: “polmonite bilaterale” da Covid-19. L’attore ha rivelato che il pargolo ha contratto il Coronavirus durante un “assembramento” a casa di amici. Dal racconto si coglie tutta la sua rabbia e non manca una frecciatina nei confronti del Governo.

Massimo Ghini: il figlio ricoverato per Covid-19

“Dopo l’odissea di mia figlia che non riusciva a tornare da Londra in Italia (durante il primo lockdown, ndr), ora ho anche mio figlio di 25 anni in ospedale con una polmonite bilaterale da Covid”, ha ammesso Massimo in riferimento a Leonardo Ghini.

Il figlio di Massimo è ancora positivo, ma non è più ricoverato in ospedale. Il ragazzo sta aspettando la negatività del tampone presso un “Covid-hotel”.

“All’inizio, quando ha scoperto di essere positivo diceva di sentirsi bene, poi dopo aver consultato il nostro medico di fiducia è stato portato di corsa in ospedale dove gli è stata diagnosticata una polmonite bilaterale”, ha raccontato Ghini.

Massimo Ghini
Massimo Ghini

Ghini: la frecciatina al Governo

L’attore ha spiegato che il pargolo ha contratto il Covid-19 nel corso di una festicciola che il figlio aveva organizzato con alcuni amici. I ragazzi, stanchi di essere chiusi in casa, si sono messi d’accordo per divertirsi un po’.

“Tutto è nato da un assembramento. Mio figlio e un gruppo di suoi amici avevano deciso, visto che non ne potevano più, di incontrarsi in una casa e avevano fatto tutti il tampone rapido. Invece non è servito a niente”, ha dichiarato Massimo Ghini.

In conclusione, ha lanciato una frecciatina al Governo, dicendo che in questa situazione “allucinante” la politica deve occuparsi dell’emergenza e non delle poltrone. A suo parere, l’unico schieramento che può davvero fare qualcosa è il Partito Democratico.

“Di fronte a quello che ci aspetta penso che l’unico partito ancora esistente sia il Pd. Guardate cosa stanno combinando i Movimenti. Se sei un Movimento funzioni solo se ti muovi per andare contro qualcosa, da quando i 5 Stelle stanno al Governo non mollano più le poltrone. Mi sento storicamente di appartenere alla sinistra e penso che ci sia un estremo bisogno di fare il Congresso, ora più che mai bisogna fare una scelta di fronte a tutti”, ha concluso l’attore.


Ex tronista di Uomini e Donne operata al cuore

Naomi Campbell esplosiva: senza veli, il tempo non passa mai