Il monologo del cantante verte sulla gentilezza, un valore che piano piano si sta perdendo sempre di più e che si dovrebbe riscoprire.

Marco Mengoni è entrato a Le Iene sorretto da un bastone. Questo ingresso ha chiaramente stupito tutti e lo stesso cantante ha spiegato che il motivo è stato un incidente. Poi l’artista comincia il suo lungo e bellissimo monologo sulla gentilezza, un valore da riscoprire e onorare.

Le dichiarazioni e il monologo di Marco Mengoni

Come riporta Blogtivvu, Marco Mengoni svela i motivi per cui ha l’ausilio di un bastone: “Capita a tutti, di fare un piccolo incidente. Credevo fosse una contusione e invece no. Se n’è andato un attimo il crociato. Pian piano mi rimetto a posto. Poi me lo riattaccano quindi è tutto a posto.

Chiarito questo, l’artista comincia il suo splendido monologo sulla gentilezza: “In questi giorni, dovendo stare un pochino fermo, ho pensato tanto alla mia vita: momenti di gioia, dolori, paure, enormi soddisfazioni e poi vuoti, altre gioie, lutti, rabbia e risate. Mi sono chiesto: sono felice? Certo. Mi capita di stare di merda? Ovviamente, a volte sì. Tutti passiamo brutti periodi, ma spesso io sto male per colpa mia: mi capita tutte le volte in cui mi preoccupo delle aspettative che gli altri hanno su di me e cerco di soddisfarle, per non deluderli.

E quando mi accorgo che quello che vogliono gli altri non corrisponde a ciò che desidero io e che sto lottando per qualcosa che non ritengo mio, mi sento un co***one. Capita a tutti, credo: ma io ho imparato che quello che vogliono gli altri non può contare più di ciò che voglio io, perché alla fine dei conti ognuno i propri conti li fa sempre e solo con se stesso. E perché gli errori che commetti giustamente li paghi sempre tu.

È per questo che cerco di giudicare il meno possibile chi mi trovo di fronte e so che molti considerano la gentilezza un sinonimo di debolezza, ma in realtà essere scortesi è molto ma molto più facile che essere educati e per me chi è sempre gentile è una specie di supereroe Perché, diciamocelo, la vita è un casino, lo è per tutti: per alcuni è un casino meraviglioso, per altri un gran casino, e per altri ancora un casino insopportabile. E quindi l’unica cosa che possiamo fare è cercare di occuparci del nostro casino personale, tentando, per quanto possibile, di no“.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Le Iene

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-05-2022


Luca Salatino ha scelto: ecco chi tra Soraia e Lilli

“Mi hai smer…a pubblicamente”: Furiosa lite tra Guendalina Tavassi e Mercedesz Henger