Quali sono i motivi che portano ad avere sempre le mani fredde? Scopriamo tutte le cause dalla circolazione a possibili patologie associate.

Avere le mani fredde e intorpidite, soprattutto nei mesi invernali o quando c’è un improvviso abbassamento della temperatura è una situazione piuttosto comune. Spesso, infatti, ci sono persone che tendono ad essere particolarmente sensibili al freddo e sperimento questo disturbo in maniera particolare. In altri casi, invece, si possono avere mani e piedi freddi a causa di determinate patologie: la sindrome di Raynaud in primis. Vediamo tutte le possibile cause che portano ad avere quasi costantemente le mani gelate.

Mani fredde: le cause

In genere quando si hanno le mani sempre fredde è per via di un problema alla circolazione. Perlopiù non si tratta di una situazione preoccupante, ma una risposta dell’organismo per cercare di mantenere il calore. I vasi sanguigni, soprattutto quelli delle estremità, si restringono per disperdere la quantità minore possibile di calore.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Mani screpolate
Mani screpolate

Di conseguenza mani e piedi diventano freddi e possono apparire anche più pallidi rispetto al normale. Questa è la condizione più comune ed è accentuata in particolar modo nelle donne rispetto agli uomini.

Quando la causa è una patologia

Ci sono poi situazioni particolari in cui la presenza di mani fredde è di natura patologica. Alcune malattie possono, infatti, avere come conseguenza l’alterazione della circolazione e provocare come effetto secondario la riduzione del flusso sanguigno in direzione delle estremità. Tra le patologie che possono essere associate a questa condizione c’è l’ipotiroidismo. Quando la tiroide ha una funzionalità ridotta rispetto alla norma, tra i sintomi associati si possono presentare la stanchezza cronica, il pallore e una spiccata sensibilità alle basse temperature.

Sindrome di Raynaud
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cappotto-freddo-carino-viso-15845/

Anche l’artrite infiammatoria porta a sentire e soffrire con maggiore intensità il freddo. Infine, bisogna ricordare anche il fenomeno di Raynaud che si verifica proprio dopo essere stati esposti al freddo. In chi ne soffre si ha una vasocostrizione rapida dei vasi sanguigni di mani e piedi e di conseguenza gli arti diventano pallidi e insensibili per poi divenire arrossati man mano che il sangue torna a fluire normalmente.


Limoni mani di Buddha, a cosa servono: proprietà e controindicazioni

Cos’è l’epicondilite? Ecco quello che c’è da sapere sul disturbo