Benefici sale iodato: utile contro l’ipotiroidismo

Il sale iodato, nelle giuste quantità, fa bene alla salute, soprattutto dei più piccoli. Scopriamo insieme i benefici sale iodato

chiudi

Caricamento Player...

Un pizzico di sale iodato. Lo consiglia l’endocrinologa Dominique Van Doorne, durante un evento promosso a Expo dal Ministero della Salute. “Spesso non ci si pensa, ma la carenza di iodio incide sull’apprendimento. Lo iodio è infatti un componente fondamentale per l’ormone tiroideo, importante per lo sviluppo del sistema nervoso del feto e del bambino”, afferma la Van Doorne.

In poche parole, la carenza di iodio inficia sul funzionamento della tiroide, rallentandola. Di qui, la stanchezza. Il sale iodato, dunque, rappresenta, nella giusta quantità, un vero e proprio motore dell’organismo, favorendo la concentrazione e l’attività psico-somatica. Questo vale per tutti, ovviamente, ed è fondamentale per le mamme in attesa. Gli esperti, infatti, hanno valutato che i bambini pigri sono spesso figli di mamme che durante la gravidanza non hanno mangiato pesce e non hanno condito il cibo con sale iodato.Di qui, l’ipotiroidismo fetale: fenomeno diffuso anche alla luce delle percentuali. Sembra, infatti, che il 50% della popolazione italiana non usa sale iodato e presenta una live carenza di iodio.

Un’abitudine da rettificare anche alla luce di una ricerca americana, che ha provato quanto il consumo moderato di sale iodato influisca sul Qi (quoziente intellettivo).Gli studiosi hanno confrontato il Qi di giovani che ne fanno uso e altri che ne evitano il consumo, riscontrando nei primi una maggiore attività.