Le associazioni consumatori in Umbria

In Umbria i cittadini si possono rivolgere a cinque diverse associazioni di consumatori.

chiudi

Caricamento Player...

Le associazioni consumatori in Umbria

In Umbria sono presenti le seguenti associazioni consumatori: Federconsumatori, Unione Nazionale Consumatori, Acu Umbria, Adiconsum e Associaizone Consumatori Utenti Umbria.

Acu Umbria

L’Associazione Consumatori e Utenti (ACU) dell’Umbria nasce nel 2005 da un’idea di un gruppo di cittadini motivati dalla volontà di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita e dei diritti individuali. Lo statuto dell’associazione si basa su “la difesa dei beni comuni, il sostegno alle componenti più deboli della società, la solidarietà, il consumo consapevole, i servizi offerti a tutti i cittadini per la tutela dei loro legittimi interessi”.La sede umbra è un soggetto giuridico autonomo e indipendente. Gli iscritti, ogni anno, approvano il bilancio consultivo e il programma dell’attività. Ogni tre anni viene eletta la presidenza con i diversi organi dell’associazione.

Gli sportelli della regione si trovano nei comuni di Bastia Umbra, Bevagna, Città di Castello, Corciano, Foligno, Gualdo Tadino, Gubbio, Perugia, Magione, Marsciano, Spoleto e Umbertide.

Gli obiettivi dell’associazione:

• Svolgere azioni di tutela verso i cittadini, considerati come soggetti deboli rispetto al mercato
• Promuovere un’educazione al consumo consapevole, in modo da rafforzare la consapevolezza dei propri diritti contro i soprusi quotidiani dei quali i cittadini possono essere vittime
• Misurare la qualità dei servizi pubblici, al fine di rivendicare il diritto di partecipare alla definizione degli standard dei servizi pubblici e al loro monitoraggio. Queste azioni vengono svolte, solitamente, insieme agli enti locali e ai gestori, per definire miglioramenti con il coinvolgimento degli utenti.
• Lottare per i diritti sanciti dalla legge e favorirne il riconoscimento di nuovi.
• Costruire alleanze e collaborazioni indispensabili per risolvere contenziosi e conflitti e promuovere i diritti.