In Sicilia i consumatori, per la tutela dei propri diritti, si possono rivolgere a diciassette associazioni.

In Sicilia sono presenti le seguenti associazioni consumatori: Adiconsum, Codacons, Federconsumatori, Cittadinanzattiva, Acu, Adoc Sicilia, Aduc, Assoconsum onlus, Assoutenti, Confeuropa Consumatori, Consumatori associati, La Casa del Consumatore, Il Difensore Civico, Lega Consumatori Sicilia, Omnia, Noi Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino.

Vediamo, nel dettaglio, come si svolge l’attività di due delle associazioni consumatori siciliane.

Assoconsum Onlus

Dopo diverse azioni organizzate a livello parlamentare, Assoconsum Onlus ha sviluppato i suoi numerosi servizi di assistenza, orientamento e formazione ai consumatori, associati e non, nonché consulenza legale gratuita nei seguenti settori: credito e risparmio, contratti, telecomunicazioni, trasporti, class action, sanità, turismo, ambiente, alimentazione, privacy.

Di recente Asso-Consum ha preso parte a iniziative di rilevanza nazionale, come i negoziati con Costa Crociere per il risarcimento dei passeggeri della Concordia, e la presentazione del referendum per l’abolizione dei rimborsi elettorali ai partiti.

Confeuropa consumatori

Confeuropa Consumatori ha come obiettivo la tutela di diritti e interessi di consumatori e utenti nei confronti di terzi, soggetti pubblici e privati, al fine di contribuire a eliminare abusi e distorsioni di mercato, discriminazioni sociali, soprusi e corruzione.

L’associazione fornisce assistenza, orientamento, formazione e consulenza legale gratuita nei settori: banche e credito, casa e sicurezza, salute e benessere, viaggi e turismo, conciliazioni, contratti, telecomunicazioni, trasporti, class action, sanità, ambiente, alimentazione, privacy.

Nei confronti degli utenti si propone di: rispetto della dignità della persona umana; diritto alla sicurezza e integrità fisica e psichica; diritto alla qualità dei prodotti e dei servizi resi alle singole persone; diritto al risparmio energetico, alla salute e un ambiente sano anche attraverso la valorizzazione e la salvaguardia del territorio e dell’ecosistema;  diritto a ricevere un’informazione adeguata e una corretta pubblicità; diritto alla concretezza, trasparenza ed equità nei rapporti contrattuali in relazione ai beni e servizi resi da terzi soggetti, produttori ed erogatori, secondo standard di qualità ed efficienza.


Cinque cose da fare a Praga

Cinque cose da vedere a Belgrado