Laura Boldrini, un personaggio politico tutto d’un pezzo: scopriamo tutto su dalla sua vita privata alla sua carriera

Un personaggio politico che ha sempre mantenuto la sua linea di pensiero, anche se per questo è stata molto criticata: è questo un mini ritratto politico di Laura Boldrini, ex Presidente della Camera e deputata. La sua carriera è ricca di riconoscimenti, relativi al suo impegno, che l’hanno resa uno dei volti più influenti e discussi da parte dell’opinione pubblica. Scopriamo cosa c’è da sapere su di lei, in particolare sulla sua vita privata, passando per la sua carriera.

Chi è Laura Boldrini: la biografia

Laura Boldrini è nata a Macerata il 28 aprile 1961, sotto il segno del Toro. È nota all’interno del panorama politico italiano per essere stata Presidente della Camera dei deputati (ruolo che ha ricoperto dal 2013 al 2018).

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Laura Boldrini
Laura Boldrini

Originaria di Jesi, in provincia di Ancora, si diploma al liceo classico per poi partire da sola, per un intero anno, per l’America Latina (dove lavorerà in una piantagione di riso). Nel 1985 si laurea in Giurisprudenza, pur continuando a coltivare la propria passione per i viaggi durante il suo tempo libero e, nel 1986, incomincia a lavorare come giornalista pubblicista per l’Agenzia Italiana Stampa e Emigrazione.

3 anni più tardi comincia la propria carriera all’interno dell’ONU, percorso che la porterà nel 1998 a diventare il portavoce della Rappresentanza per il Sud Europa dell’Alto Commissariato per i Rifugiati dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. Nel 2013 diventa la terza donna in Italia ad essere eletta Presidente della Camera dei Deputati.

Laura Boldrini: la vita privata

Per quanto riguarda la sua vita privata, Laura Boldrini è stata sposata con Luca Nicosia, giornalista, ma la loro unione è terminata con il divorzio.. Nel 1996 la coppia ha avuto una figlia, Anastasia.

“Mia figlia mi ha aperto un’ altra dimensione anche nel lavoro. Con la maternità ho scoperto la parte interiore ed emotiva che stava dentro di me, un lato rimasto in ombra. Da allora ho capito che non bisogna mai abituarsi al dolore dell’ umanità: ho cominciato a vedere nella sofferenza degli altri gli occhi di mia figlia”, ha raccontato a Il Corriere della Sera.

Dopo la fine del suo matrimonio, la Boldrini ha avuto qualche presunto flirt – uno su tutti con un giornalista che viveva a Trastevere a Roma -, ma ora è single.

Laura Boldrini, la malattia

L’8 aprile 2021, sui social, ha confessato la sua malattia e la necessità di una operazione. Sui social ha anche aggiunto: Ho paura? Sì, ho un po’ paura. Penso che chiunque al mio posto l’avrebbe. Al tempo stesso però ho grande fiducia in chi mi opererà e ho anche la determinazione di combattere per ritornare presto alla normalità della mia vita”.

6 curiosità su Laura Boldrini

– Laura Boldrini ha vissuto a Roma, in un particolare appartamento quando era Presidente della Camera. Alla fine del suo mandato ha traslocato altrove, ma presumiamo che sia rimasta nella Capitale.

– Per quanto riguarda i suoi guadagni, la Boldrini ha messo a disposizione, stando alle regole, la sua dichiarazione dei redditi, che per l’anno 2014, quando era ancora Presidente della Camera, era di 115.338 euro.

– Come ha dichiarato a Un giorno da pecora, la Boldrini vive insieme al suo gatto, che si chiama Gigi Billo. “Gigi è il mio gattone, nato nel 1999, è meraviglioso”. Come mai questo singolare doppio nome? “Perché Gigi è il nome e Billo il cognome“, ha rivelato.

– Ha scritto diversi libri: Tutti indietro (2010), Solo le montagne non si incontrano. Storia di Murayo e dei suoi due padri (2013), Lo sguardo lontano (2016), La comunità possibile (2017).

– È stata vittima di aspri insulti e critiche, infondate, per le sue idee, in particolare sui social, dalla Lega e da Matteo Salvini, che ne fa un capro espiatorio regolarmente. Allo stesso modo lei è molto attiva sui social, Instagram, Facebook e Twitter, dove fa sentire la sua voce.

-Nel marzo del 2021, sul Fatto Quotidiano, si è parlato di Laura Boldrini in merito a due persone che lavoravano per lei, la sua ex collaboratrice domestica e una ex assistente parlamentare. La prima, dopo la fine del rapporto, era ancora in attesa della sua liquidazione, dopo diversi mesi. La seconda ha lamentato di aver avuto tra le sue mansioni anche quella di dover prenotare il parrucchiere alla ex presidente della Camera o doverle ritirare i vestiti. Boldrini si è difesa, dicendo che l’assistente sapeva perfettamente quali compiti le sarebbero spettati, mentre per la liquidazione dal CAF ha dichiarato: “All’ex colf già versato il tfr, mancano solo gli scatti anzianità”.


Chi è Stefania Messina: tutto sulla protagonista di Ti spedisco in convento

Angelo Pintus, il comico che sogna… di toccare una nuvola!