Laura Ashley e la moda romantica della campagna inglese

L’autenticità della vita rurale diventa fashion grazie ai vestiti di Laura Ashley: scoprite perché il suo stile è il preferito dalle shabby-addicted.

Tra romantico e vittoriano, tra vintage e shabby, gli abiti e i tessuti di Laura Ashley creano un’atmosfera calda e serena perfetta per qualsiasi casa… e qualsiasi donna.

Chi era e come ha iniziato

Laura nasce il 7 settembre 1925 nel Galles e si specializza inizialmente in tessuti per la casa (lenzuola, tende, tappeti eccetera). Con l’aiuto del marito Bernard, inizia a produrre sciarpe con stampe vittoriane che spedisce direttamente da casa, per poi aprire un negozio.

Il successo è tale da ispirarla a spingersi oltre, senza però perdere il legame con la tradizione: la boutique vende grembiuli per il giardinaggio e abiti che ricordano il Diciannovesimo secolo.

Laura Ashley
Fonte foto: https://www.instagram.com/lauraashleyuk/

La maison dopo la sua morte: design e abbigliamento di Laura Ashley

Mentre i figli di Ashley gestiscono una fondazione a suo nome, che aiuta i talenti emergenti, la maison continua a esistere e non solo nel settore della moda. Le tende di Laura Ashley sono un must per chiunque voglia una casa di ispirazione English preppy, con i loro quadrati e motivi naturali.

Ma non bisogna dimenticare il catalogo Laura Ashley per quanto riguarda i vestiti, perciò eccone un assaggio.

Migliori vestiti e negozi in Italia

Potrà sembrare uno stile puritano, ma tutto dipende da come lo si indossa. La maison sa giocare anche con le trasparenze combinandole con tessuti tradizionali come il tartan.

Ma ci sono negozi di Laura Ashley in Italia? Sembra ce ne sia solo uno a Napoli, in Via Bisignano, che però ne commercia solo i tessuti.

Il Regno Unito però è pieno di suoi rivenditori, e il sito ufficiale spedisce anche in Italia: è il momento di trasformare la vostra casa all’insegna dello stile provenzale country-chic che tanto amate.

Fonte foto: https://www.instagram.com/lauraashleyuk/

ultimo aggiornamento: 26-01-2018

Maria Casella

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X