La Dea Fortuna, le location: dove è stato girato il film di Ferzan Ozpetek

La Dea Fortuna: le location da favola del film di Ferzan Ozpetek

Come da tradizione quando si parla dei film di Ferzan Ozpetek, anche in La Dea Fortuna uno degli aspetti migliori sono senza dubbio le location.

Ci sono film che sanno conquistare e attrarre sempre di più lo spettatore grazie alla potenza delle immagini che vengono mostrate più che per la storia in sé. Di questo gruppo fa certamente parte anche La Dea Fortuna, film diretto da Ferzan Ozpetek (un autentico maestro nel trovare i migliori set e le più spettacolari scenografie per le sue pellicole) con protagonisti Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca. Scopriamo insieme quali sono tutte le meravigliose location di La Dea Fortuna.

La Dea Fortuna: le location a Roma

Il film è ambientato tra Roma e la Sicilia, ed è proprio nella Capitale e nell’isola che sono girate le varie scene. Il caratteristico palazzo di via della Lega Lombarda a Roma è quello dove abitano i due protagonisti, Alessandro e Arturo.

La Dea Fortuna
Fonte foto: https://www.facebook.com/ferzanozpetek/

Il titolo del film, La Dea Fortuna, deriva da una rituale che Annamaria (il personaggio interpretato da Jasmine Trica) rivolge alla dea. Anche per questo motivo il santuario della Fortuna Primigenia di Palestrina, dove Annamaria lavora, non può non essere considerato uno dei luoghi simbolo del film di Ferzan Ozpetek. Sempre a Roma, tra le location scelte c’è anche Villa Pamphili.

La Dea Fortuna: il film di Ozpetek e la Sicilia

Parlando della location della pellicola, tra le più belle c’è senza ombra di dubbio la splendida Villa Valnaguera di Bagheria, in provincia di Palermo: nel film è l’abitazione quale abita Alena Muscarà (interpretata da Barbara Alberti, al suo debutto da attrice), la mamma di Annamaria e la nonna di Martina e Sandro.

Villa Valnaguera è una delle più interessante, dal punto di vista artistico, abitazioni settecentesche presenti in Italia. Il mare e la costa della Sicilia sembrano poi dei dipinti da quanto sono perfetti.

Fonte foto: https://www.facebook.com/ferzanozpetek/

ultimo aggiornamento: 17-01-2020

X