La coppia felice non posta sui social network ma vive l’amore

La coppia che non posta sui social network non ha nulla da dover dimostrare, ma vive una relazione stabile e appagante, parola d’esperto

chiudi

Caricamento Player...

Nell’era virtuale per eccellenza, la serenità della coppia felice è minacciata sempre di più dall’uso dei noti canali social. Come ben sappiamo infatti, viviamo in un mondo in cui controllare periodicamente il proprio profilo, aggiornarlo e scattare selfie è all’ordine del giorno. Tutto ciò che non è on line non è ufficiale, non si può provare che sia successo. I social network rappresentano l’evoluzione, in chiave moderna, del luogo pubblico in cui in passato venivano affissi avvisi e condivise informazioni. La differenza sta nell’utilità: prima le notizie interessavano la comunità nel suo complesso, oggi invece riguardano la vita privata dei singoli individui.

Eppure, pare proprio che l’oro che attraverso lo schermo di smartphone, tablet e pc luccica come la più fulgida delle pietre preziose, non sia poi davvero così accecante e quelle stesse sdolcinate metà che sui vari Instagram &co appaiono mele succulente, nella concretezza di un’anonima realtà non siano altro che torsoli andati a male.

Le coppie veramente felici, in pratica, sono quelle che non posta la sua quotidianità. E non per chissà quale ragionamento volto a snobbare la goliardia della condivisione, niente affatto, ma per la vitale protezione di affetti e sentimenti che altrimenti, a furia di like, si sviliscono o, peggio ancora, restano in piedi solo per soddisfare le aspettative di chi quel pollice continua a tenerlo in su come scommessa di amore eterno.

Gli studi dicono che…

Gli studi scientifici avvalorano questa tesi, descritta sulla rivista CyberPsychology, behavior e social networking secondo cui i più ossessionati da Facebook hanno relazioni fallimentari, così come anche chi pubblica compulsivamente su Twitter ha relazioni in genere più brevi.

Che sia una visione parziale di un insieme fatto soprattutto di autenticità, può anche essere, ma poi alla fine, basta averli davanti questi partner innamoratissimi per capire quanto davvero molti di loro possano essere così vicini e insieme distanti, impegnati nel taggare l’amore su Facebook e incapaci di guardarsi negli occhi e sorridersi.

 

A quanto risulta dalle ultime ricerche, infatti, pare che limitare l’utilizzo dei social aiuti ad evitare depressione e a migliorare la propria salute psicologica, non facendo scattare il malsano meccanismo di confronto con le vite degli altri.

Allo stesso modo, le coppie che non sentono la necessità di farsi vedere dal “mondo” sono quelle che non hanno nulla dimostrare, solide e felici di condividere solo tra loro le proprie esperienze.