La carriera di Giulio Base

Giulio Base è un noto regista e attore italiano, tornato quest’anno alla ribalta per essere uno dei concorrenti dell’Isola dei famosi.

chiudi

Caricamento Player...

Giulio Base ha alle spalle una lunga carriera televisiva e cinematografica nelle quali ha saputo distinguersi sia come attore che come regista.

Gli esordi di Giulio Base

Giulio Base fa il suo esordio nel mondo dello spettacolo in qualità di attore, nell’opera teatrale Misteri di San Pietroburgo, diretta da Vittorio Gassman, suo amico e maestro. Nel 1991, Base debutta alla regia con il film Crack che vince il premio “Miglior Opera Prima” al Festival cinematografico di San Sebastian. Nel 1993 torna a recitare nel film Teste rasate dove interpreta, a fianco di Gianmarco Tognazzi, il ruolo di Saverio, un giovane skinhead. Sono anni d’oro per il giovane Giulio che da 1994 in poi diventa un regista a tutti gli effetti.

Giulio Base regista

Nel 1994, infatti, Base dirige il bellissimo film Poliziotti, che vanta nel cast giovani attori come Kim Rossi Stuart, Claudio Amendola e Michele Placido. Seguiranno poi La bomba, girato a New York nel 1999, Padre Pio – Tra cielo e terra, fiction Tv interpretata da Michele Placido, e le miniserie Tv Pompei e L’inchiesta, entrambi del 2007. Il regista, con ormai una lunga esperienza alle spalle, si lancia nell’avventura televisiva di Don Matteo, la serie televisiva interpretata da Terence Hill, dirigendone più di 50 puntate. Il lavoro svolto per questa serie gli vale il “Premio regia televisiva 2012”. Una grande soddisfazione per Giulio che così trova la spinta per continuare nel suo lavoro. Sempre nel 2012 torna a fare l’attore nella famosa fiction Una grande famiglia e nel 2014 apre il Festival del cinema di Roma con il film Mio papà.

Dopo un anno pieno di successi cinematografici, grazie alle tre pellicole La coppia dei campioni, La grande rabbia e Ciao Brother, nelle sale lo scorso 2016, Giulio Base è tornato sul piccolo schermo in qualità di naufrago all’Isola dei famosi.

Fonte foto copertina:facebook.com/isoladeifamosi/