Kate Middleton vicina al parto: il Royal baby non sarà Diana ma Alice

Tutto pronto a Kensinghton Palace per l’arrivo del royal baby numero due: tra meno di due settimane Kate Middleton darà alla luce una bambina che non si chiamerà Diana, ma Alice.

chiudi

Caricamento Player...

Sembra che Kate Middleton non chiamerà la figlia che aspetta Diana, ma Alice.

Secondo i bookmaker inglesi, la Duchessa di Cambridge sarebbe ormai prossima al parto che dovrebbe avvenire entro aprile.

E se i sudditi sembrano tutto convinti che la duchessa darà alla luce una bambina, molti dubbi si sollevano sul nome che avrà la figlia di William e Kate. Secondo gli scommettitori, Kate non chiamerà al figlia Diana come l’indimenticabile nonna scomparsa ma, più semplicemente, Alice.

I genitori giurano di non sapere il sesso del nascituro che sarebbe rimasto una sorpresa per tutti ma ci sarebbero diversi indizi a far pensare si tratterà di una bambina.

Negli ultimi tempi infatti Kate Middleton sarebbe comparsa in pubblico ostentando spesso il colore normalmente dedicato alle neonate, da un più tenue rosa pallido al più carico fucsia.

Ma pare inoltre che la Duchessa si sia sciolta in un irrefrenabile sorriso alla vista di una bambina nel Brookhill Children’s Centre di Londra, sfoggiando un’espressione sognante che era sembrata essere quasi la proiezione di un desiderio.

Sembra alquanto strano eppure, qualche inglese giura di aver visto Kate Milldleton acquistare personalmente della vernice rosa per ritinteggiare le pareti della camera del suo secondo figlio ma si tratta, in questo caso, di una probabile fantasia: anche fosse, è molto difficile che la duchessa vada ad acquistare della vernice da sola in un grande magazzino.

E’ invece cambiata la procedura attraverso al quale la famiglia reale annuncerà la nascita del secondo Royal Baby sarà resa pubblica. Pare che la Regina Elisabetta abbia deciso di affidare l’annuncio al profilo ufficiale della Casa Reale su Twitter.

Nel momento in cui il secondogenito della coppia sarà nato, saranno informate prima le due famiglie dei genitori e poi tutti i sudditi attraverso questo primo annuncio pubblico fato viaggiare attraverso la rete.