Il patrimonio dello stilista Karl Lagerfeld non ha ancora un erede legittimo. I candidati sono sette umani…e la gatta Choupette?

Karl Lagerfeld, l’iconico direttore artistico di Fendi e Chanel, torna a far parlare di sè (e dei suoi soldi) a oltre un anno dalla sua scomparsa. L’icona pop delle moda non ha ancora un erede, al quale andrà un patrimonio di centinaia di milioni di dollari. Sembra che i nomi in lizza siano 7, ma qualcuno non esclude che i soldi possano andare alla sua amata gatta!

Intanto il suo amministratore di fiducia è scomparso e il giallo sull’eredità di Lagerfeld si infittisce!

A chi andrà l’eredità di Karl Lagerfeld?

Karl Lagerfeld
Karl Lagerfeld

Karl Lagerfeld non aveva parenti stretti, l’unica e essergli stata sempre vicino è la sua gatta, Choupette. Per questo il quotidiano Daily Mail l’ha tirata in ballo nel giallo dell’eredità dello stilista. Dopotutto è stato lo stesso Karl ad affermare che, se fosse stato possibile, avrebbe sposato la sua splendida gatta birmana, famosa quasi quanto il suo padrone.

Anche i suoi consiglieri pare gli avessero consigliato di rendere il felino erede universale di un patrimonio che potrebbe arrivare a 400 milioni di sterline e, poco dopo la sua morte, pareva certo che parte dei soldi sarebbero andati a Choupette.

Gli eredi ufficiali sembra tuttavia che siano umani: cinque sono uomini e prendono il nome di Karl’s boys’. Sono infatti i giovani modelli e amici di Karl, che sono diventati le sue muse e hanno trovato spazio nel cuore dell’artista. Sono Sébastien Jondeau, Baptiste Giabiconi, Jake Davies, Brad Kroenig e infine Hudson Kroenig, il figlioccio di Lagerfeld.

Le altre due eredi potenziali fanno parte del gentil sesso e sarebbero Caroline Lebar, l’ex responsabile delle comunicazioni di Lagerfeld e Francoise Cacote, governante della casa di Karl e colei che si prendeva cura dell’amata gatta Choupette.

Karl Lagerfeld: giallo sull’eredità

Un giallo il fatto di non avere ancora dichiarazioni certe sull’erede ufficiale dello stilista, ma la motivazione di ciò è chiara anche se infittisce ancor di più le trame della vicenda.

Il contabile di Karl, e amministratore del suo patrimonio, Lucien Frydlender, è scomparso. Secondo il Daily Mail avrebbe chiuso la sua attività a Parigi nel 2019 senza lasciare traccia. Che sia fuggito con il bottino? La moglie affermerebbe che è a casa ammalato ma non tutti la pensano in questo modo…

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
karl lagerfeld

ultimo aggiornamento: 16-06-2020


L’ex Miss: “Mio marito aveva un’altra famiglia, l’ho scoperto da Instagram”

Vasco Rossi svela chi è la “Silvia” della sua canzone