Jessica Mazzoli, nel giorno della Festa del papà, ha scritto un messaggio molto amaro nei confronti del padre di sua figlia, ovvero Morgan.

In occasione della Festa del papà, Jessica Mazzoli si è scagliata contro Morgan. I due hanno una figlia, la piccola Lara, nata il 28 dicembre del 2012. Dopo l’arrivo della bimba, quello che sembrava un grande amore è giunto al capolinea e i due cantanti hanno preso strade diverse. A tenerli uniti non ci è riuscita neanche la bambina, della quale Marco Castoldi non si è mai occupato. E’ proprio questo il tema di fondo dell’ultimo messaggio che Jessica ha mandato a Morgan.

Jessica Mazzoli contro Morgan per la Festa del papà

Jessica Mazzoli e Morgan hanno avuto una passionale storia d’amore, nata ad X Factor, mentre lei era una semplice allieva e lui un giudice. La loro relazione, che all’inizio sembrava destinata a durare per sempre, è arrivata al capolinea proprio quando hanno accolto in famiglia la prima ed unica figlia. La piccola Lara è venuta alla luce il 28 dicembre del 2012, ma non ha mai avuto l’onore di avere un padre al suo fianco. E’ proprio per questo motivo che Jessica, in occasione della Festa del papà, ha scritto un messaggio dal tono amaro a Marco Castoldi.

Grazie per non esserci stato quando sono nata, grazie per non esserci stato quando ho mosso i primi passi, grazie per non esserci stato quando ho pronunciato la mia prima parole. Grazie per non esserci stato quando non stavo bene, grazie per non esserci stato a nessun compleanno, grazie per non esserci stato a nessun Natale“, scrive la Mazzoli su Instagram.

Jessica Mazzoli parla a nome della figlia Lara

Lo sfogo di Jessica, affidato ai social con tanto di tag a Morgan, non finisce di certo qui. Parlando come se fosse Lara, ha proseguito:

Quando i miei compagni fanno la letterina per la Festa del … , parola che io non ho avuto occasione di pronunciare, faccio l’imbarazzata e la porto a mio nonno, sempre e comunque presente“.

La Mazzoli è amareggiata per non essere riuscita a dare a sua figlia un padre, ma trae delle conclusioni forse ancora più importanti: “Comunque ti dico grazie perché nonostante tutto questo esisto, vivo, mi muovo e sono felice“. La piccola Lara è serena, anche se non ha un padre al suo fianco e, in fondo, è questo quello che conta.


“E se fosse morto?”: i reali inglesi erano pronti al peggio

La battuta di Iva Zanicchi (sui cinesi) che ha fatto infuriare il web