Idee riciclo candele di cera

Lavoretti in casa: mai stati più divertenti! Se hai delle candele di cera che non usi più, hai mai pensato al loro riciclo?

chiudi

Caricamento Player...

Pensaci bene: quante volte hai buttato via dei mozziconi di cera o dei piccoli lumini utili alla serata sexy della situazione? Sbagliavi a gettare tutto nel bidone, perché le candele si possono riciclare e far diventare dei veri e propri oggetti da esposizione!

Pezzi unici che ci invidieranno, dunque, vediamo come fare. Prima di tutto si deve sciogliere la cera: recuperiamo tutti i rimasugli, compresi quelli delle candele di diametro più grande. Mettiamo il tutto il freezer e rompiamo in piccoli pezzi quando si sarà un poco raffreddato.

Dopodiché gettiamo gli stoppini e le parti in eccesso e procediamo con lo scioglimento della cera. Aiutiamoci con un po’ d’acqua, aiuta!

Ricordate gli stampini per i biscotti che tanto non usiamo mai? Ecco, potrebbe essere una bella idea utilizzare quelli per creare delle belle formine a tema San Valentino (cuori) o Natalizio (stelle). Anche i bimbi ne andranno matti, se avete degli stampi a forma di orsetti, ad esempio!

Se aggiungiamo degli oli essenziali, siamo certe che una volta accese le nostre candele emaneranno un profumo delicato. Se vogliamo poi guarnirle come dei bei biscotti, possiamo usare dei petali di fiori, o magari dei quadrifogli, meglio ancora se a disposizione c’è della frutta essiccata, di quella che si compra al mercato!

Se volete dare un tocco di classe al vostro operato, potete usare dei pastelli a cera da sciogliere insieme al composto, così da dare un colore più vivo alle vostre candele! Con uno stecchino di legno potete poi disegnare delle forme, come dei piccoli vortici ad esempio, prima che la cera si raffreddi.

Una spolverata di glitter finale, ci avete pensato? Ed ecco a voi tante piccole idee decorative, utili anche come segnaposto ai pranzi importanti.