I vincitori del Festival di Cannes 2015

Palma d’oro a un francese nel Sessantottesimo festival di Cannes

chiudi

Caricamento Player...

I vincitori del Festival di Cannes 2015 non furono italiani: nonostante l’eccellenza dei tre rappresentanti del cinema italiano, la giuria che fu presieduta dai fratelli Cohen non premiò il Bel Paese.

“Dheepan – Una nuova vita”

La palma d’oro del 2015 è stata attribuita a “Dheepan”, del regista francese Jacques Audiard. Il film, che in Italia ha preso il sottotitolo “Una nuova vita” racconta le peripezie di un ex soldato, di una giovane donna e di una bambina che, pur non essendo legati tra loro da rapporti di parentela o di amicizia, decidono di fingersi una famiglia per fuggire all’orrore devastante della guerra civile in Sri Lanka. I tre si stabiliranno appena fuori Parigi, sforzandosi di costruire assieme la nuova vita a cui il titolo italiano fa riferimento. Dheepan è il nome dell’ex militare che tenterà in ogni modo di lasciarsi alle spalle il senso di colpa per essere sopravvissuto ai suoi compagni di battaglione, la cui pira funeraria è uno dei ricordi più lancinanti con cui Dheepan deve imparare a convivere. La vita alla periferia di Parigi, in mano ad una criminalità violenta e asfissiante, si rivelerà non così diversa da quella in Sri Lanka e rischierà di riattivare in Dheepan i meccanismi oscuri della guerra.
Incentrato sulla convivenza di etnie differenti e sul racconto della vita degli emarginati e degli ultimi, il film vincitore della palma d’oro ha sollevato l’unica critica di arrivare a stereotipare o elevare al ruolo di simboli dei personaggi che perdono in questo modo la profondità di persone.

I vincitori del Festival di Cannes 2015

La miglior regia fu riconosciuta al cinese Hou Hsiao-Xsien per “The assassin, e la miglior sceneggiatura a Michel Franco per Chronic. La giuria ha premiato “The Lobster” del regista greco Yorgos Lanthimos e ha conferito il Gran Prix Speciale a Laszlo Nemes per “Il figlio di Saul”. Miglior attore di Cannes 2015 è stato Vincent Lindon per “La loi du marchè” mentre due sono state le migliori attrici, vincitrici in ex aequo: Rooney Mara per “Carol” ed Emmanuel Bercot per “Mon Roi”. Il premio Camera D’Or è andato al film “La tierra y la sombre” del regista colombiano Cesar Augusto Acevado.