Per la gotta i rimedi naturali utili a lenire il dolore sono tanti e tutti utili. Scopriamo i più semplici da attuare e come funzionano.

In caso di gotta, i rimedi naturali sono senza alcun dubbio un buon modo per affrontare il problema.
Si tratta infatti di far uso di sostanze che non causano problemi all’organismo pur portando dei miglioramenti non indifferenti.
Sebbene in caso di problemi importanti sia sempre meglio chiedere prima un parere al proprio medico curante, nell’attesa si può quindi pensare a dei rimedi contro la gotta utili da effettuare anche a casa ed in modo semplice e veloce.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Gotta: sintomi e rimedi naturali che è bene conoscere

La gotta è un’infiammazione a carico delle articolazioni che può portare a dolori che vanno da lievi a molto intensi.

gotta
gotta

Causata dall’eccesso di acido urico, necessita sicuramente di un parere medico e di cure che possono andare dalla dieta, da effettuare con l’aiuto di sostanze naturali, alle terapie da scegliere in accordo con il proprio medico.

Tra i sintomi della gotta ci sono il gonfiore, la sensibilizzazione di alcune parti del corpo, l’artrite, il bruciore della pelle, etc…
In tutti i casi il problema principale di chi soffre di gotta è come alleviare il dolore. Cosa che si può ottenere con alcuni rimedi naturali contro la gotta. Rimedi pensati per andare a disinfiammare la zona purificando al contempo il sangue.
Tra questi, sempre parlando di gotta, i rimedi della nonna più noti sono il cartamo e l’anice bianco da assumere sotto forma di tisana.

Gotta: cura e rimedi utili per lenire il dolore

In caso di gotta, una cura naturale semplice da mettere in pratica sono i pediluvi. Essi consistono nell’immergere mani e piedi (che in genere sono le zone più colpite) in acqua calda con aggiunta polvere di zenzero. Una ventina di minuti di questo trattamento ha solitamente un’azione disinfiammante.

Per la gotta, tra i rimedi per il dolore c’è anche l’uso di oli essenziali come, ad esempio, quello di timo o di rosmarino. Indispensabile è poi anche la dieta che deve essere principalmente a base di cibi che non innalzino ulteriormente la quantità di acido urico già presente nell’organismo. É quindi importante ridurre l’apporto di proteine animali, di alcol e di zuccheri. Vanno inoltre incrementante frutta (banane, ciliegie e limoni in particolar modo) e verdure per via dell’effetto detox. Ad esse si dovrà aggiungere inoltre una buona assunzione di acqua, utile per favorire il drenaggio e l’eliminazione dell’acido urico in eccesso.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Palline di Natale fai da te: idee creative per tutti i gusti

Cerniera rotta? Una forchetta può risolvere il problema: ecco come