Vediamo cosa fare in caso di gonfiore addominale, i rimedi da seguire e che tipo di dieta aiuta a combattere il fastidioso senso di gonfiore.

Tra i disturbi più comuni dell’apparato digerente c’è sensazione di tensione addominale e pancia gonfia. Questa condizione è perlopiù rappresentata da un sintomo passeggero o si presenta in rapporto a determinate concause tra cui le intolleranze alimentari. Nei casi di gonfiore addominale i rimedi più efficaci prevedono in prima battuta di correggere le proprie abitudini alimentari e lo stile di vita. Vediamo da cosa è causata questa condizione e cosa fare per evitarla.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Gonfiore addominale: la causa

Quando si soffre di gonfiore addominale le cause più comuni derivano da uno stile di vita errato. Se il disturbo è passeggero può insorgere dopo una grande abbuffata o un pasto troppo ricco di fibre. Tra i fattori implicati ci sono anche la sedentarietà, la stitichezza, la sregolatezza nell’alimentazione (ad esempio un eccesso di alimenti grassi) e le intolleranze alimentari (ad esempio al lattosio).

Dolore alla pancia
Dolore alla pancia

Tra le cause bisogna anche ricordare la celiachia e la sindrome del colon irritabile, insieme alle alterazioni della flora batterica dell’intestino. In alcuni casi, inoltre, il gonfiore alla pancia può essere dovuto a fattori ormonali e presentarsi ciclicamente durante il periodo premestruale o nella menopausa.

Pancia gonfia: i rimedi

Per alleviare il gonfiore intestinale e addominale si deve prestare attenzione innanzitutto durante i pasti. È bene evitare pasti troppo abbonanti prediligendo la moderazione e cercando di non mangiare troppo in fretta. Per favorire la digestione occorre anche evitare di sdraiarsi subito dopo i pasti, anzi l’ideale è proprio passeggiare per 10 o 15 minuti. Altri comportamenti da evitare sono fumare, specie durante i pasti, bere troppe bibite gassate ed eccedere con cibi grassi e speziati.

Bisogna anche fare attenzione ai cibi da introdurre nella dieta, in particolare bisogna ridurre il consumo di legumi come piselli, lenticchie e fagioli e i latticini. Alcuni abbinamenti da evitare sono latte e uova, e carne e legumi perché favoriscono la produzione di gas. Tra gli alimenti consigliati invece abbiamo finocchio, menta, mirtillo, così come gli alimenti integrali come riso e pasta.

Ecco un video di riepilogo:

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 15-10-2021

Lavoretti di Natale con materiale riciclato: idee creative per tutti i gusti

Dieta in menopausa: cosa mangiare e come perdere peso