Gli Eventi del Salone del Mobile di Milano 2016

Declinazioni artistiche dell’arredo di interni

chiudi

Caricamento Player...

Gli eventi del Salone del Mobile di Milano 2016 declinano l’arredo di interni nelle forme dell’arte. Sono previste mostre e percorsi polisensoriali per offrire al visitatore un’esperienza coinvolgente e probabilmente inaspettata.

Gli Eventi del Salone del Mobile di Milano 2016: classico e contemporaneo

Intorno al Salone del Mobile vero e proprio è stata organizzata una serie di eventi che offrono uno sguardo ampio, diversificato e allo stesso tempo profondo delle tendenze del design e della storia dell’arredamento attraverso gli strumenti propri dell’arte.
A partire dal 4 di Aprile si potrà visitare ad esempio la mostra “Stanze. Altre filosofie dell’abitare” ospitata presso la Triennale di Milano in via Alemagna 6. Per questa mostra undici autori di diverse generazioni sono stati invitati a rappresentare una propria visione dell’architettura d’interni. Una sala fa da introduzione e premessa alla mostra vera e propria, ricostruendo il percorso dell’architettura di interni grazie all’esposizione di 50 progetti che vanno dagli anni Venti del Novecento in poi.

Nel padiglione 15 F156/H18 sarà ospitata, durante la durata del Salone, la mostra “Before Design: Classic” che intende restituire al visitatore l’incidenza e lo sviluppo che l’idea del Classico ha avuto e che avrà nel definire l’evoluzione dell’architettura di interni. Coinvolto in questo progetto, che si definisce multimediale a tutti gli effetti, è  Matteo Garrone, filmaker che ha realizzato un cortometraggio proiettato contestualmente alla mostra in cui si racconta di come i bambini siano in grado di riconoscere la bellezza più pura, che sopravvive allo scorrere del tempo e alle mutazioni del gusto ovvero ciò che, appunto, si definisce come “Classico”.

Manifestazioni di luce in piazza San Fedele: Favilla

Ancora, durante i giorni della fiera sarà aperta al pubblico “Favilla. Ogni voce una luce” in Piazza San Fedele.”Favilla” è un’istallazione che ha come fine il racconto delle proprietà fisiche e simboliche della luce. Ogni manifestazione della luce è associata ad un suono e, attraversando la struttura, ogni visitatore potrà vivere un’esperienza totalizzante che lo porterà a riflettere consapevolmente sul ruolo fondamentale che la luce ricopre nella vita naturale e nelle percezioni che l’uomo ha del mondo. “Favilla” è un progetto dell’architetto Attilio Stocchi.

Fonte immagine di copertina: salonemilano.it