Sono state molte le donne accanto a Gianni Boncompagni, dalle più iconiche come Raffaella Carrà, fino all’attrice Isabella Ferrari. Ecco tutte le ragazze dello storico conduttore!

Nato il 13 maggio 1932 sotto il segno del Toro, Gianni Boncompagni ha iniziato la sua carriera lavorativa nel mondo radiofonico. I suoi importanti successi lavorativi hanno fatto molto parlare, così come le donne che sono state accanto a lui. I suoi amori, infatti, sono spesso stati fonte di scandali, soprattutto per le storie con donne molto più giovani di lui, come nel caso di Isabella Ferrari e Alessia Merz. Scopriamo allora tutte le donne di Gianni Boncompagni!

La vita privata di Gianni Boncompagni

Prima di diventare famoso, è stato sposato con una donna svedese che gli ha dato tre figli. In un’intervista a Malcom Pagani raccontò che la donna scappò con un altro uomo e così lui ha ottenuto l’affidamento delle bambine.

Nonostante la delusione, però, non perde certo la fiducia nell’amore e inizia a cercarlo spasmodicamente, affiancandosi a molte donne bellissime. Lo vediamo con Raffaella Carrà, Isabella Ferrari, Alessia Merz… Cos’hanno in comune? Sono tutte significativamente più giovani.

Boncompagni e Raffaella Carrà (11 anni di differenza)

Nata il 18 giugno 1943 (Gemelli) a Bologna, per la frizzante Raffaella Carrà, Gianni Boncompagni è stato il primo vero amore, quello che non si scorda mai. Il loro primo incontro è avvenuto sulla scalinata di Piazza di Spagna a Roma, proprio come ha raccontato la cantante a Il Fatto Quotidiano un anno dopo la morte del suo amico e confidente.

Gianni Boncompagni

Dopo la prima chiacchierata (lui la incontrò per farle un’intervista), la showgirl si era già perdutamente innamorata dell’autore televisivo, dando vita ad una relazione che è durata 11 anni. La coppia non ha avuto figli, forse anche perché Boncompagni era già papà di tre bambine avute dal precedente matrimonio con la donna svedese.

Al termine della loro storia d’amore la coppia ha mantenuto buoni rapporti e sono rimasti molto amici.

Gianni Boncompagni e Isabella Ferrari (32 anni di differenza)

Isabella Ferrari è nata il 31 marzo 1964, in provincia di Piacenza, sotto il segno dei Pesci. La relazione con Gianni Boncompagni ha innescato una vera e propria bufera, principalmente perché la futura attrice era minorenne – aveva solo 16 anni – quando si è innamorata del 48enne!

La coppia si è incontrata per la prima volta sul set di Ballando sotto le stelle, quando Boncompagni faceva il regista per il programma Rai. Gli oltre 30 anni di differenza non sembravano un problema per la coppia, nonostante l’audience italiana trattò la relazione come un vero e proprio scandalo.

Molti anni dopo la rottura, Boncompagni rivelò in diverse interviste che nel periodo in cui sono stati insieme lei non amava leggere e sarebbe stata, a suo dire, anche un po’ ignorante: un aspetto che non riuscì mai a cambiare, non riuscendo a farle leggere nemmeno un libro! Molti anni dopo, però, la Ferrari è un’attrice di grande cultura.

La relazione con la giovane Claudia Gerini (39 anni in meno)

Nata il 18 dicembre 1971 (Sagittario) a Roma, la relazione tra Claudia Gerini e Gianni Boncompagni è stato un altro scandalo mediatico per il regista italiano. La coppia si è conosciuta quando Claudia aveva solo 18 anni e lui 58 – anche in questo caso la differenza d’età non è stato sicuramente un problema per entrambi.

La coppia si è divertita moltissimo durante la relazione, così come aveva rivelato molti anni dopo il regista; il filo conduttore della loro storia erano gli scherzi; amavano divertirsi e fare lunghi viaggi insieme in giro per il mondo.

Parla quattro lingue, è molto in gamba, informata di tutto, viaggia molto. Con lei mi sono divertito molto. Era spiritosa, simpatica, intelligente. Aveva un grande senso dell’umorismo. Ha avuto un grande maestro, me“, disse a Panorma.

Alessia Merz, l’ennesima ragazza giovane di Boncompagni (ben 42 anni in meno!)

Classe 1974, Alessia Merz e Gianni Boncompagni si sono incontrati per la prima volta sul set di Non è la Rai, negli anni Novanta. Sicuramente la bellezza della giovane ragazza del Trentino avrà lasciato affascinato l’ideatore del programma.

Anni dopo, poi, lo stesso Boncompagni ha dichiarato che Alessia Merz era una donna molto seria, a cui interessava solo il lavoro.

Le donne di Boncompagni a Non è la Rai

Oltre alle sue fidanzate ufficiali, ci sono molto altre donne e starelette dello spettacolo (le ragazze di Non è la Rai) la cui vita è cambiata per sempre grazie a Boncompagni, che fu il primo credere in loro e ha lasciato un segno indelebile nelle loro vite. Ricordiamo Antonella Elia, Nicole Grimaudo, Antonella Mosetti, ma non solo…

Gianni Boncompagni e Ambra Angolini

Lo storico autore e regista preferì una giovanissima Ambra a Paolo Bonolis per la conduzione della trasmissione Non è la Rai. Lui la assisteva tramite un paio di auricolari e il pubblico casa era portato a pensare che le suggerisse le battute, ma non era affatto così. In seguito, lui spiegò la verità:

Ricordo solo che da Mediaset all’inizio mi ammollarono Bonolis che aveva già il contratto, ma io lo detestavo allora come lo detesto oggi. Non gli feci fare niente e dopo un anno misi Ambra al posto suo, con gli auricolari.

Tutti credevano che io suggerissi le battute, invece le dicevo delle cose tremende, irriferibili, e lei doveva fare finta di nulla“, disse al Fatto Quotidiano.

https://www.instagram.com/p/BS87ELxgSt0/

Dopo la sua scomparsa, lei gli ha dedicato un messaggio speciale sui social: “Sei ovunque“.

Laura Freddi, che non credeva abbastanza in sé

In un’intervista rilasciata all’emittente Rai Radio 2, nella trasmissione I lunatici, Laura Freddi ha raccontato che Gianni fu il primo a credere in lei ai tempi del suo debutto (a soli 19 anni).

Mi prese da parte e mi chiese perché mi nascondessi. Mi ha spronata, ho preso una dose di autostima […]. Da lì la mia vita è cambiata“, aveva detto.

Gianni e Miriana Trevisan

La Trevisan non ha mai avuto un grande rapporto con Gianni per via della sua timidezza, ma lo ricorda con piacere:

Ci avrò scambiato tre parole in tre anni, ero davvero molto timida. L’ho conosciuto dopo un po’ di anni, persona molto piacevole, cultura straordinaria, un genio, un visionario”, disse l’ex stellina di Non è la Rai nella trasmissione I lunatici.

Miriana Trevisan
Miriana Trevisan

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Gianni Boncompagni Non è la Rai Raffaella Carrà

ultimo aggiornamento: 24-09-2019


Dall’amore con Massimo Troisi all’Isola dei Famosi: tutto su Nathalie Caldonazzo

Da Miss Italia, a Uomini e Donne: ecco chi è Sara Bucci