Gabriel Garko sconvolto: “Ho creduto di morire!”

Gabriel Garko si racconta dopo l’esplosione: avrebbe voluto salvare la donna, ma purtroppo è stato impossibile

chiudi

Caricamento Player...

Intervistato da Repubblica, Gabriel Garko ha raccontato i momenti di paura vissuti ieri dopo l’esplosione della villetta di Sanremo dove risiedeva in occasione del Festival, dove sarà co-conduttore con Carlo Conti: l’attore è uscito illeso dall’incidente, solo con un lieve trauma cranico e qualche escoriazione. Purtroppo però, non è sopravvissuta la proprietaria dell’abitazione che dormiva al piano di sotto ed è morta sul colpo sotto le macerie. L’attore racconta la paura e il senso di colpa per non essere riuscito a fare nulla per salvare la povera donna.

“Ho sentito un colpo fortissimo, ho pensato: il terremoto, una bomba, ma che sta succedendo? Adesso morirò. Ho provato a salire al piano di sopra, salvare la signora: ma le fiamme, tutto quel fumo, era impossibile avvicinarsi. Col passare delle ore comincio poco per volta a realizzare quello che è successo, e mi fa sempre più paura: sono vivo per miracolo.”

Non pensa al Festival

Alla domanda sulla sua possibile assenza al Festival di Sanremo, Gabriel Garko preferisce non rispondere, chiedendo rispetto per il triste avvenimento che ha portato alla morte di una donna.

“La conduzione del Festival di Sanremo? Non lo so: ma vi sembra una cosa da chiedermi con quella povera donna che è morta.”

L’attore sarebbe ancora sotto shock per l’accaduto: stando alle ultime indiscrezioni, l’esplosione sarebbe avvenuta verso le 8.30 del mattino di ieri a causa di una fuga di gas che avrebbe saturato i locali della villa.

Gabriel Garko si trova ancora a Sanremo per lavoro, perchè appunto accompagnerà Carlo Conti, Virginia Raffaele e Madalina Ghenea sul palco dell’Ariston per il Festival della Canzone Italiana: non è chiaro però, se l’attore se la senta o meno di affrontare questa conduzione, dopo il tragico avvenimento.

Gabriel Garko
Fonte: Facebook