La frutta esotica ha preso piede anche in Italia, ma alcune varietà si trovano facilmente mentre altre sono considerate ‘rare’.

I frutti esotici fanno ormai parte anche della nostra cultura. Sono diverse le varietà che troviamo sulle nostre tavole, ma alcune sono considerate ‘rare’. Vediamo la lista della frutta esotica e quali sono quelli che si possono acquistare facilmente anche in Italia.

Frutta esotica, i nomi quali sono?

Colori sgargianti, profumi unici e sapore particolare: stiamo parlando dei frutti tropicali. Ricchi di diverse proprietà benefiche, da qualche anno sono comparsi anche sulle tavole nostrane. Non solo, alcune coltivazioni sono state introdotte anche nel bel Paese, soprattutto nelle zone più calde.

Papaya
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/frutta-cibo-papaia-sweet-3200179/

Dal mango alla papaya, passando per l’ananas e il litchi: sono tantissime le varietà di frutta esotica. Possono essere consumati soli oppure utilizzati per arricchire macedonie, preparare frullati, dolci originali o per dare un tocco gustoso a primi o secondi piatti. Generalmente, sono alimenti ricchi di nutrienti essenziali, come vitamine, sali minerali, fibre e acidi grassi.

I frutti tropicali di largo consumo sono: banana, ananas, noce di cocco, avocado, datteri e kiwi. Queste sono le varietà che si trovano in commercio facilmente e che ormai fanno parte della nostra alimentazione da anni ed anni. Poi, ce ne sono altre che vengono considerate più difficili da trovare e che non tutti i fruttivendoli hanno a disposizione. Stiamo parlando di: lime, mango, papaya, litchi, alchechengi, carambola, platano e tamarindo. E’ bene sottolineare che, anche se i negozi fisici non ne dispongono, il mondo del web è pieno di siti specializzati che offrono la spedizione per i prodotti che si desiderano.

Frutta esotica: elenco delle varietà più ricercate

Oltre alle varietà sopraelencate, ce ne sono alcune che, almeno in Italia, sono quasi introvabili e, di conseguenza, più ricercate. Si tratta di:

  • Kumquat
  • Mangostano
  • Cherimoya
  • Feijoa
  • Frutto della Passione o Maracuja
  • Durian
  • Guava
  • Pitaya o Dragon fruit
  • Granadilla
  • Salak
  • Graviola
  • Tomatillo
  • Lucuma
  • Curuba
  • Jackfruit
  • Longkong
  • Pepino
  • Sapote

La lista della frutta esotica termina qui, ma, come già sottolineato, anche se alcune varietà non si trovano in commercio dai fruttivendoli, sono tranquillamente reperibili online. Infine ricordate che per ogni frutto esotico ci sono ricette particolari che vale la pena provare.

ultimo aggiornamento: 26-08-2021


Come ci si cancella da Facebook?

Cosa significa vishing?