All’Arena di Verona si terrà un concerto omaggio dedicato a Franco Battiato, il celebre cantante scomparso lo scorso 18 maggio.

Il 21 settembre 2021, all’Arena di Verona, è previsto un evento indimenticabile: un concerto per rendere omaggio al grande artista Franco Battiato, scomparso il 18 maggio 2021 all’età di 76 anni. Un appuntamento ricco di sorprese, perché a cantare le sue canzoni dovrebbe essere un cast stellare di personalità della musica italiana. Al momento, però, non sono ancora stati ufficializzati gli ospiti dell’evento. Intanto possiamo dirvi che l’idea del concerto è stata del manager del Maestro, Franz Cattini, il quale lo ha seguito per tanti anni, sino al 2019, quando ha debuttato l’album Torneremo ancora.

Il concerto omaggio a Franco Battiato

Come è nata l’idea del concerto? In realtà, almeno Inizialmente, doveva essere un evento per festeggiare i quarant’anni dell’album La voce del padrone. Si tratta del disco con cui Franco Battiato ha ottenuto il più grande successo, anche di vendita, nel panorama musicale italiano, superando un milione di copie vendute (il primo artista a riuscire in questa impresa).

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Franco Battiato
Franco Battiato

L’album, che conteneva testi come Bandiera bianca, Cuccurucucù, Summer on a solitary beach e Centro di gravità permanente, tra le tante, è l’undicesimo del compianto Maestro ed è stato pubblicato il 21 settembre 1981 dalla casa discografica Emi. Dopo la sua dipartita, il manager Cattini ha pensato bene di trasformare l’appuntamento in un concerto omaggio a Franco Battiato. Di seguito le parole di Franz, pronunciate nel 2019 in occasione dell’uscita dell’album Torneremo ancora.

“Non c’è più nulla nei cassetti. Direi che questo è l’ultimo album di Franco Battiato. Non possiamo dire che stia male, quando lo sentiamo al telefono dice di stare bene. Ma non sta sufficientemente bene da poter essere qui a parlare con tutti noi”.

Franco Battiato e la sua musica

Tra gli album più celebri di Battiato ricordiamo L’era del cinghiale bianco, Patriots, La voce del padrone e L’arca di Noè. Negli anni ’90 sono usciti invece dischi come Gommalacca e Come un cammello in una grondaia, mentre nei primi anni, quelli sperimentali e datati tra il 1972 e il 1978, è la volta di Fetus e L’Egitto prima delle sabbie, tra i tanti. Tra i brani è da citare sicuramente una delle più famose canzoni del Maestro: La cura.


Cruel Summer: data di uscita, trama e cast. Tutti i dettagli

Reality show hanno conquistato la TV: tutto è iniziato con il Grande Fratello