Forrest Gump, con protagonista Tom Hanks, è uno dei film più iconici di sempre: quali sono le frasi memorabili? Scopriamole tutte.

L’attore Tom Hanks ha recitato in tantissime pellicole, alcune delle quali diventate veri e propri cult. Tra queste c’è Forrest Gump, datata 1994. Anche se gli anni passano, questo film viene spesso riproposto in televisione e registra ottimi ascolti. Vediamo quali sono le frasi di Forrest Gump che, ancora oggi, vengono pronunciate all’occorrenza.

Forrest Gump: le frasi memorabili

Nel lontano 1994 usciva nelle sale cinematografiche il film Forrest Gump, con la regia di Robert Zemeckis. Ispirato all’omonimo romanzo di Winston Groom del 1986, la pellicola vede come protagonista il bravissimo Tom Hanks. L’attore veste i panni di Forrest, un uomo con uno sviluppo cognitivo inferiore alla media che, per una serie di coincidenze, diventa testimone di alcuni degli avvenimenti più importanti della storia americana. Molte delle frasi pronunciate da Gump sono ancora oggi utilizzate da quanti hanno amato la pellicola. Di seguito, una selezione degli aforismo più celebri:

  • Stupido è chi lo stupido fa, Signore.
  • Un giorno cominciò a piovere e non la smise più per quattro mesi. Siamo stati sotto le piogge di tutti i tipi: da quella fina fina che ti punge, a quella grossa grossa che ti ammacca; la pioggia che scorreva giù di lato e a volte anche la pioggia che veniva dritta dritta da sotto! Accidenti, pioveva anche di notte!
  • Da quel giorno siamo sempre insieme Jenny e io, come il pane e il burro.
  • Sono un po’ stanchino. Credo che tornerò a casa ora. (Dopo aver corso per tutti gli Stati Uniti).
  • Non so se mamma aveva ragione, o se ce l’ha il Tenente Dan… non lo so… se abbiamo ognuno il suo destino o se siamo tutti trasportati in giro per caso come da una brezza… ma io credo, può darsi le due cose, forse le due cose capitano nello stesso momento. (Riflettendo sulla tomba di Jenny).
  • Mamma diceva sempre: la vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!
  • Il gambero è un frutto del mare, te lo puoi fare sia arrosto, bollito, grigliato, al forno, saltato, c’è lo spiedino di gamberi, gamberi con cipolle, zuppa di gamberi, gamberi fritti in padella, con la pastella, a bagnomaria, gamberi con le patate, gamberi al limone, gamberi strapazzati, gamberi al pepe, minestra di gamberi, stufato di gamberi, gamberi all’insalata, gamberi e patatine, polpette di gamberi, tramezzini coi gamberi… e questo è tutto mi pare.
  • Perché non mi ami, Jenni? Non sono un uomo intelligente, ma so l’amore cosa significa.
  • Kennedy: Congratulazioni, come si sente? / Forrest: Devo farepipì.
  • Mamma diceva sempre: devi gettare il passato dietro di te prima di andare avanti.
  • Lo so che non mi crede se glielo dico, ma io corro come il vento che soffia! E da quel giorno, se andavo da qualche parte, io ci andavo correndo!
  • ualche anno più tardi, quel bel giovanotto che chiamavano il Re, doveva aver cantato troppe canzoni, e gli venne un infarto o cose così. Deve essere difficile fare il Re.
  • Bubba: Sei mai stato su una vera barca per gamberi? / Forrest: No, ma sono stato su una per uomini.

Frasi celebri by Forrest Gump

Le citazioni del film Forrest Gump non sono finite qui. Alcune, pronunciate da altri protagonisti della pellicola, sono diventate altrettanto celebri:

  • Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose, dove va, cosa fa, dove è stata.
  • Quel giorno, non so proprio perché decisi di andare a correre un po’, perciò corsi fino alla fine della strada, e una volta lì pensai di correre fino la fine della città, e una volta lì pensai di correre attraverso la contea di Greenbow. Poi mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale correre attraverso il bellissimo stato dell’Alabama, e cosi feci. Corsi attraverso tutto l’Alabama, e non so perché continuai ad andare. Corsi fino all’oceano e, una volta lì mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale girarmi e continuare a correre. Quando arrivai a un altro oceano, mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui, tanto vale girarmi di nuovo e continuare a correre; quando ero stanco dormivo, quando avevo fame mangiavo, quando dovevo fare… insomma, la facevo!
  • Non permettere mai a nessuno di dirti che è migliore di te, Forrest. Se Dio avesse deciso che fossimo tutti uguali avrebbe dato a tutti un apparecchio alle gambe.
  • Tu l’hai già trovato Gesù, Gump? / Dovevo cercarlo? Non lo sapevo.
  • Fammi diventare un uccello così potrò volare lontano da qui.
  • Io non ricordo quando sono nato, io non ricordo cosa ho avuto il primo Natale, e non so quando sono andato a fare la prima scampagnata, ma certo mi ricordo la prima volta che ho sentito la più dolce voce che c’è al mondo. Non avevo mai visto niente di così bello in vita mia, somigliava a un angelo.
  • Ha gambe robuste il mio ragazzo, robuste come quelle dei bambini forti, ma la sua schiena è più contorta di un politico.
  • Mamma diceva sempre che i miracoli accadono tutti i giorni!
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 15-08-2022


D’Iva: tutto sullo show di Iva Zanicchi che rende omaggio alla sua carriera

Tutto su House of the Dragon: la serie TV spinoff de Game of Thrones