I film in gara del Sundance Film Festival 2017

I film in concorso per questa edizione del Sundance Film Festival 2017 sono 113, distribuiti tra le varie sezioni del festival.

chiudi

Caricamento Player...

Il programma di questo nuovo Sundance Film Festival è davvero ben strutturato e come sempre ha saputo scovare tra i tantissimi film proposti, più 4000 film e 9000 corti, quelli più interessanti e qualitativamente migliori.

I film del Sundance Film Festival 2017

Il Sundance Film Festival è dagli anni ’80 l’occasione più ambita per i filmmaker attivi nella scena indie del cinema mondiale. Ogni anno, i giovani autori di tutto il mondo provano a far inserire la propria opera tra i film in concorso, e per questa edizione sono stati inviati al festival più di 400o film. Il direttore artistico Robert Redford e il suo staff hanno dovuto lavorare duramente prima di decidere quali film sarebbero andati in concorso, e dei 4000 presentati solo 113 sono stati valutatati idonei. Quella dell’anno scorso è stata una bellissima edizione e quest’anno gli organizzatori del festival hanno intenzione di riprovarci, presentando al pubblico una serie di film in perfetto equilibrio tra loro, tra opere prime e cinema sperimentale, insieme ad un pò di cinema socialmente impegnato.

La categoria Next

Come al solito, la categoria Next del Sundance Film Festival è la sezione che presenterà le opere più particolari e forse più interessanti. Next è la sezione dedicata al cinema sperimentale e per questa edizione ospiterà il film “segreto” del regista David Lowery, già in concorso quattro anni fa con il film Senza santi in paradiso. Il nuovo film si chiamerà A Ghost Story e avrà tra i protagonisti Casey Affleck e Rooney Mara. Della trama si sa molto poco se non che gli elementi principali saranno una casa e un fantasma. Il film è stato nell’ombra fino all’ultimo e il regista non ha voluto rilasciare nessuna anticipazione.

Il Sundance Film Festival 2017 sarà pieno di sorprese di questo tipo, e gli appassionati cinefili non vedono l’ora di scoprirle una ad una.

Fonte foto copertina: facebook.com/RooneyMaraSource/