Il campione olimpico della staffetta 4×100 a Tokyo 2020 racconta a Verissimo la sua vittoria, il rapporto coi colleghi e la vita privata.

Dopo Marcell Jacobs, Silvia Toffanin ha fortemente voluto che un altro campione olimpico varcasse la soglia del suo accogliente studio: stiamo parlando di Eseosa Fostine Desalu, il velocista che ha portato in alto l’onore dell’Italia trionfando nella staffetta 4×100 a Tokyo 2020, portando a casa anche un bel record nazionale. Come di consueto, accompagnato dalla dolcezza della presentatrice, Fausto si metterà a nudo in merito alla sua vita da sportivo, parlando dunque non solo del percorso (fisico e psicologico) che l’hanno portato poi alla vittoria, ma anche della complicità instauratasi coi suoi compagni di avventura e di dettagli relativi alla sua sfera più intima e personale.”

L’atleta entra in studio con la medaglia al collo e esordisce parlando proprio della sua vittoria: “E’ stato un percorso di alti bassi, ma sono la dimostrazione che se veramente vuoi qualcosa ci puoi arrivare“. Emozionato, dopo il filmato che ripercorreva la sua esperienza a Tokyo, ha ammesso: “Volevo cantare l’inno di Mameli sul gradino più alto del podio e ce l’ho fatta“. Lo sportivo parla anche del suo rapporto col papà: “L’ho visto qualche volta da bambino, ma è difficile, negli anni più importanti non c’era, non ho voglia di cercarlo. Mi bastava mamma“. Tuttavia, ammette di averlo perdonato per la sua assenza, seppur non abbia intenzione di riallacciare un rapporto con lui: “Sono uno che perdona sempre, avrà avuto le sue ragioni“. Belle parole invece per la sua amata mamma, che gli ha insegnato il senso del sacrificio: “So dare valore al denaro, sono cresciuto con una mentalità parsimoniosa. Spero che la medaglia d’oro sia l’inizio di tanto altro. Il mio sogno è esser ricordato anche dopo la morte“.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

La nonna adottiva di Fausto ha poi fatto recapitare al ragazzo un toccante filmato, in cui ripercorreva alcuni dolcissimi momenti della sua infanzia. Visibilmente emozionato, l’atleta ha ringraziato la Toffanin e dichiarato: “Mi hanno aiutato tanto e voglio loro tanto bene” facendo riferimento anche al marito Roberto. Fausto parla anche del suo mito, l’iconico Andrew Howe: “E’ una bellissima persona, ho corso contro di lui ed è andata bene. Conoscere il proprio idolo è una cosa bellissima e sono davvero felice“. Proprio lui ha fatto recapitare un filmato per Fausto, dove lo ha elogiato ed incoraggiato per tutti gli ostacoli futuri.

Da quando è entrato nelle fiamme gialle, Fausto ha iniziato a guadagnare qualcosa e aiutare la mamma, gratificandola per tutti i sacrifici fatti fino a quel momento: “Ha fatto i corsi per OSS, glieli ho pagati io, come l’assicurazione della macchina e un viaggio in Nigeria, non ci andava da tanto. Quando è tornata aveva un sorriso grosso quanto una casa“. Proprio la mamma di Fausto ha fatto il suo ingresso in studio dopo un toccante filmato che raccontava il loro amore e ha ammesso: “Sono tanto orgogliosa di lui! E’ bravo, gentile e rispetta tutti, gli ho insegnato questo“. Il ragazzo, dalla sua, ha ringraziato la mamma e ha mostrato l’infinita riconoscenza verso tutti i suoi sforzi e nel corso della vita: “Spero di regalarti altre medaglie e spero che tu possa essere felice dopo i sacrifici che hai fatto!” ha concluso.

Infine, Fausto ammette di non avere una fidanzata e la mamma non nasconde il suo desiderio di avere un nipotino. Tuttavia, Fausto dichiara che sarà un pensiero che prenderà in considerazione dopo il 2024.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 09-10-2021


Ignazio Moser torna sui social e sorride con la bella Cecilia: “Amorterapia”

Verissimo, Leonardo Spinazzola parla del suo infortunio: “Miglioro sempre di più”