Facebook nuoce alla salute? Dalla depressione al calo dell’autostima, i danni dei social

Secondo un recente studio, trascorrere troppo tempo su Facebook nuocerebbe alla salute mentale. Vediamo quali sono i danni provocati dal social network.

chiudi

Caricamento Player...

Ormai i social network occupano una fetta importante della vita quotidiana di tutti noi, Facebook in primis. A quanto pare, però, dovremmo cercare di trascorrere meno tempo sui social, perché nuocerebbero gravemente alla salute, soprattutto quella mentale.

A sostenerlo sono due ricercatori americani, Holly B. Shakya e Nicholas A. Christakis, che hanno analizzato il rapporto tra il benessere personale e i social media. Il loro studio, pubblicato sulla rivista scientifica Harvard Business Review e riportato su Adnkronos.com, ha evidenziato diversi danni provocati dall’uso eccessivo di Facebook.

Facebook fa male alla salute?

Per il loro studio, i due ricercatori hanno analizzato un campione di 5.208 adulti, osservando quale uso facevano di Facebook e come cambiava il loro benessere con il passare del tempo. In particolare, si sono soffermati sul benessere fisico e mentale, sull’indice di massa corporea e sul livello di soddisfazione della vita.

Facebook

I dati monitorati sono stati i like, le condivisioni e i messaggi privati. Inoltre, ai partecipanti allo studio è stato chiesto di fornire quattro persone con le quali avevano trascorso del tempo libero di recente e quattro con le quali avevano discusso. Tutti questi dati sono stati costantemente tenuti sotto controllo per ben due anni.

Allo scadere dei due anni, lo studio ha dimostrato chiaramente che le relazioni sviluppate esclusivamente su Facebook hanno fanno diminuire il livello di benessere, mente quelle tenute nel mondo reale lo hanno fatto aumentare. A risentirne maggiormente sarebbe la salute mentale, in quanto il social provocherebbe depressione e calo dell’autostima.

In conclusione, i due ricercatori hanno dichiarato che: “Anche se siamo in grado di dimostrare che l’uso di Facebook può comportare una diminuzione del benessere, non possiamo dire con certezza come ciò si verifichi. L’esposizione alle immagini curate con attenzione della vita degli altri porta a un confronto negativo, e l’enorme quantità di interazione con i social media può sminuire esperienze di vita reale più significative”.