Il face sitting è un modo alternativo per praticare il sesso orale: scopriamo perché è una delle pratiche più amate da uomini e donne.

Se conoscete la lingua inglese, sicuramente non avrete fatto fatica a decifrare questa pratica: il face sitting consiste letteralmente nel sedersi sul volto del partner, che a sua volta è agevolato nel praticare sesso orale. Si tratta di una tecnica eccitante sia per lei che per lui, e non a caso è una delle più amate dalle coppie in generale. Ma se volete praticarla al meglio, esistono dei consigli che dovete assolutamente sapere.

Che aspettate? Seguiteci e in questa semplice guida vi mostreremo i benefici, le tecniche e i tutti i segreti per praticare face sitting in maniera perfetta: il sesso orale non sarà mai stato così eccitante!

Face-sitting: cos’è e come si pratica

Si tratta di una posizione ideale soprattutto per lei, e non a caso viene chiamata anche queening, poiché si tratta di una tecnica che mette al centro il potere femminile, esaltando il ruolo della donna all’interno delle dinamiche di coppia.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Sesso orale
Sesso orale

Se non la conosceste, è una pratica sessuale molto semplice: l’uomo sta sdraiato sul letto a pancia in su e la donna, che sta sopra di lui, avanza verso il partner, fin quando non arriva al suo volto. In questo modo l’uomo può praticare la tecnica del cunnilingus, e i vantaggi sono davvero tantissimi, sia per lei che per lui!

La donna, innanzitutto, può liberare completamente corpo e mente, lasciarsi andare senza preoccuparsi di strane espressioni o altri imbarazzi. Per di più, se la pratica si svolge in camera da letto, lei può attaccarsi alla testata del letto per stare più comoda… e concentrarsi sul raggiungimento dell’orgasmo!

Inoltre, con questa posizione l’uomo riesce a raggiungere punti più profondi, e sicuramente farà meno fatica e sentirà meno dolore al collo e alle articolazioni. Insomma, zero fatica e piacere assicurato!

Se ben fatta questa può rivelarsi una interessantissima esperienza sessuale, in grado anche di rafforzare l’intesa di coppia e scoprire insieme cose nuove. E per chi vuole passare a un livello pro, esistono tantissime varianti: la donna può appoggiarsi alla testata, stare semi inginocchiata, magari poggiando una gamba al suolo, o ancora dominare il partner chiedendogli di stare fermo e conducendo lei il gioco.

Ovviamente, poi, con un minimo accorgimento e una rotazione di 180°, questa attività sessuale può trasformarsi in una 69 da urlo. Infine, si può provare anche a parti invertite, con l’uomo che porta il suo pene verso la bocca della partner.

Sperimentate tutte le tecniche che volete, e se non fosse abbastanza… potete sempre inserire anche qualche giochino erotico!


Doppia penetrazione: ecco perché è la pratica più amata dalle donne

Sapevi che il 10% dei maschi italiani ha il pene curvo in erezione? Ecco perché