Fabrizio Corona resta in carcere: dichiara sciopero della fame, poi rinuncia

Il giudice gli ha negato l’affidamento in prova: Fabrizio Corona resterà in carcere, ma non farà lo sciopero della fame come prima annunciato.

chiudi

Caricamento Player...

Fabrizio Corona sperava in una decisione positiva del giudice riguardo all’affidamento in prova, ma gli è stato negato. Per questo motivo, come aveva comunicato il suo avvocato Ivano Chiesa, Corona era intenzionato a iniziare uno sciopero della fame. La decisione, come poi ha fatto sapere il legale, in un secondo momento è stata ritirata. Inoltre ha mandato una lettera a Silvia Toffanin e a Verissimo, in cui dice di non farcela quasi più…

Fabrizio Corona
Fonte foto: facebook.com/fabriziocoronaofficial/

Lo sconforto di Corona

La decisione del magistrato di sorveglianza di Milano, Beatrice Crosti, è stata dettata dalla potenziale pericolosità dell’ex manager di paparazzi:

“In assenza di positivi elementi di novità e in presenza di plurime violazioni alle prescrizioni, di condotte illecite e di provvedimenti emessi dal Tribunale – Sezione Autonoma Misure di prevenzione che offrono elementi anche sulla attuale pericolosità sociale del condannato, si ritiene che non si possa consentire a così breve distanza, al di là delle valutazioni in punto di ammissibilità, la concessione della richiesta misura”.

Fabrizio Corona contava molto sull’affidamento in una comunità situata in provincia di Brescia, ma per il momento lo attende ancora il carcere. Tuttavia, lo sciopero della fame che aveva prima annunciato è stato poi accantonato. Il suo legale ha fatto sapere che tale sciopero sarebbe stato inutile e che Corona vi ha rinunciato anche per rispetto degli altri detenuti e di chi lavora nel carcere.

Matrimonio dopo il carcere

Almeno sul piano sentimentale Fabrizio Corona sembra non avere problemi, anzi. Per lui, all’uscita dal carcere, si parla di un matrimonio con la bella cantante del duo Le Donatella, Silvia Provvedi. Sembra che la proposta di nozze sia avvenuta qualche mese fa, come riportato da Spy, la rivista di gossip diretta da Alfonso Signorini. Il matrimonio con Silvia sarebbe un’occasione, commentano sui social, per cambiare vita, stavolta per davvero.

Corona ha deciso di fare lo sciopero della fame, come ha spiegato in una lettera aperta indirizzata a Silvia Toffanin, per Verissimo:

Ciao Silvia,

Quello che mi hanno fatto questa volta è peggio di tutto quello che ho subito dal 2005.

Troppo lungo per spiegartelo in una lettera, spero di poterlo fare al più presto di persona.

Ora, per i miei principi e per insegnare a mio figlio che bisogna sempre lottare per l’ingiusta libertà negata, gli abusi di potere, le vendette e le vanità personali (che nulla hanno a che vedere con i procedimenti giuridici e la giustizia), sono disposto a sacrificare la mia vita. Sciopererò fino a quando non mi verrà fissata un’udienza nella quale verranno riconosciuti i miei diritti e la libertà che mi spetta.

Il giudice che mi ha assolto nelle motivazioni della sentenza già depositata e non letta dal magistrato di sorveglianza, dichiara che non sono un soggetto pericoloso, che non ho mai vissuto dei proventi dei reati e che non sono un delinquente professionale, anzi, che ho gestito bene la mia immagine.

Il magistrato di sorveglianza ha rigettato l’istanza senza aver letto niente di tutto quello che aveva richiesto (il giudice ndr), comprese le motivazioni della sentenza di giugno e comprese le motivazioni positive del carcere e di tutti gli operatori, dichiarando “scandalosamente” che sono un soggetto pericoloso e non merito -dopo un altro anno di galera- la libertà. Ovvero l’opposto del giudice.

Dove sta la verità? Sì io ho sbagliato, ma in passato, e ho già fatto il mio percorso per tornare libero, ma come dice Papa Francesco ‘Quando uno si macchia è difficile smacchiarsi’, specialmente per uno come me che è considerato il male assoluto, che deve essere eliminato per sempre.

Basta pregiudizi!!! Voglio tornare a fare il padre. Ne ho assolutamente diritto e mio figlio ha bisogno di me.

E io sono pronto a tutto, come sempre.

Fonte foto: facebook.com/fabriziocoronaofficial/