La città di Torino era tra le principali candidate a ospitare l’Eurovision Song Contest. Soddisfatta, ovviamente, la sindaca Chiara Appendino.

Adesso è ufficiale: l’edizione 2022 dell’Eurovision si svolgerà a Torino. La sindaca Chiara Appendino aveva caldeggiato la candidatura del capoluogo piemontese, sottolineando come il famoso contest musicale potesse garantire “centinaia di milioni di spettatori e visibilità mondiale” alla bella Torino, nonché “indiscutibili ricadute economiche”. “La nostra città – aveva affermato la sindaca – ha tutte le carte in regola e riteniamo sia la migliore opzione in campo su cui far ricadere la scelta”. 

La vittoria dei Maneskin nella precedente edizione aveva di fatto passato il testimone all’Italia, chiamata a organizzare l’evento che ogni anno riunisce artisti da tutta Europa. “Abbiamo spazi con capienze adatte – aveva sottolineato la sindaca Appennino – in pieno territorio cittadino e facilmente raggiungibili. Per ciò che riguarda l’ospitalità, la nostra offerta ricettiva è in grado di accogliere le migliaia di persone che l’evento saprà attrarre. Saremo inoltre già un collaudato palcoscenico di appuntamenti internazionali che abbiamo portato qui in questi anni, in grado di mettere le competenze di un’intera città al servizio dell’Eurovision. Anche grazie a questi eventi Torino è recentemente diventata hub Ryanair, garantendo ancora più collegamenti aerei tra Torino e il resto del mondo”.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

E allora, non resta che fare i complimenti a Torino e aspettare che la musica faccia il resto.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Indian Wells 2021: dove e quando vedere in TV il torneo di tennis

Cambio di programma per Canale 5: gioca la Nazionale, “saltano” Verissimo e Amici