Esercizi respirazione yoga per parto

Quali sono gli esercizi yoga più efficaci, in vista del parto? Grazie ad una respirazione controllata, è infatti molto semplice gestirci.

chiudi

Caricamento Player...

Gestire noi stesse e la nostra gravidanza, beninteso. Infatti lo yoga è risaputo essere la disciplina più indicata per il rilassamento e il ritrovamento di una forma mentale davvero invidiabile. Ottimo per le ultime settimane di gestazione, dunque.

La respirazione è davvero la chiave per alleviare i momenti più critici del travaglio. Aiuta moltissimo, perché in questo modo la nostra muscolatura si rilassa e ci possiamo liberare da quel dolore tipico del parto.

Certo, non scomparirà, beninteso, ma è provato che i benefici possono essere parecchi. L’esercizio addominale accompagna la fuoriuscita dell’aria e il rilassamento sarà incanalato verso la zona pelvica. Si può ripetere il mantra “om”, come vuole la tradizione e la tecnica primaria dello yoga, ma non esistono degli esercizi precisi. Infatti ogni donna è differente e va da sé che ciò che può essere lenitivo per una, non lo è per un’altra.

L’importante è trovare la posizione giusta per effettuare la respirazione con la massima espansione del torace. Allungando il respiro, infatti, possiamo assumere tutte le posizioni verticali che preferiamo. In questo modo è la gravità che lavora da sola ed il bimbo si sentirà più facilmente incanalato verso il basso.

Ovviamente se il parto è vicinissimo e il travaglio già iniziato, è utile stare accovacciate con le mani appoggiate a terra per favorire la massima apertura. Diversi centri yoga lo confermano: con questo metodo si possono utilizzare manovre naturali che aiutano il percorso del bimbo, magari evitandoci un cesareo doloroso.