Endorfine: cosa sono, quali effetti hanno e come produrle naturalmente

Le endorfine, un analgesico naturale prodotto dal nostro cervello: vediamo insieme quali sono i suoi effetti e come stimolarne la produzione.

Le endorfine sono sostanze chimiche prodotte dall’ipofisi o ghiandola pituitaria, dalle ghiandole surrenali e da alcuni tratti del nostro apparato digerente. Lo scopo principale di questa sostanza è quello di alleviare la percezione del dolore. La scienza ha rivolto i suoi primi studi verso questa sostanza agli inizi degli anni 70, quando emerse un diretto collegamento tra l’effetto degli oppioidi (parliamo ad esempio di morfina) e la presenza di recettori specifici nel sistema nervoso centrale. Questa scoperta fece dunque ipotizzare l’esistenza di sostanze proteiche molto simili agli oppiacei. Da qui, lo studio e l’identificazione delle endorfine nel nostro corpo.

Ma cosa sono, quanti tipi ne esistono? Perché sono fondamentali per il nostro benessere? Entriamo nei dettagli passo per passo.

Endorfine
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/compiti-a-casa-microbiologia-1785210/

La funzione delle endorfine

Esistono 4 classi di endorfine prodotte dal nostro organismo: alfa, beta, gamma e delta. La loro funzione resta sempre la stessa, le classi sono però determinate dall’organo responsabile della sua produzione. Le endorfine, oltre ad essere un importante analgesico naturale svolgono diverse fondamentali funzioni per il nostro organismo, quali:

Secrezione ormonale

Le endorfine regolano la produzione di secreto di molte ghiandole endocrine. Gli ormoni principalmente coinvolti sono: prolattina, GH, catecolamine, cortisolo e ACTH.

Regolazione del ciclo mestruale

Questa sostanza infatti è un fondamentale sostegno per gli ormoni coinvolti nel ciclo ovulatorio di una donna in età fertile. Le regolazione ormonale derivante dalla sua produzione permette a donne in stato di salute di regolarizzare il ciclo in un range di tempo che varia dai 25 ai 32 giorni.

Aumentano il buon umore

Risulta essere l’aspetto più affascinante e più piacevole: le endorfine sono in grado di regolare l’umore, proprio come la serotonina. La loro produzione infatti viene immediatamente aumentata in casa di stress o momenti difficili da affrontare, generando nell’immediato uno stato di relativo benessere che ci permetta di far fronte al problema.

Regolarizzano funzioni fisiologiche

Sono altresì responsabili della regolarizzazione di importanti processi biologici quali: la termoregolazione, la regolazione del sonno, il controllo dell’appetito e dell’attività gastrointestinale.

Come produrre endorfine naturalmente

La sintesi delle endorfine aumenta in maniera direttamente proporzionale alla quantità di attività fisica svolta durante il giorno. L’incremento della sua presenza all’interno del nostro sistema circolatorio arriva fino al 500%. Ed ecco facilmente spiegato il perché, dopo una sessione di attività sportiva ci sentiamo di ottimo umore. Allo stesso modo riusciremo a capire come mai, la maggior parte delle persone fortemente stressate, risolvono il loro problema praticando attività fisica.

Attività fisica e endorfine
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/corridore-maschio-in-esecuzione-1814460/

Anche la tolleranza alla fatica fisica durante lo sport è influenzata dalle endorfine: durante una sessione di attività infatti saremo molto più tolleranti al malessere dettato dallo sforzo, proiettandoci in una direzione ottimistica e avvertendo la fatica in maniera meno aggressiva.

Per ridurre lo stress, sentirsi bene con se stessi ed aumentare il buon umore sarà dunque molto utile praticare 40 minuti di sport al giorno. Un’attività quotidiana di breve durata è in grado di portare al nostra produzione di endorfine ad altissimi livelli.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/compiti-a-casa-microbiologia-1785210/, https://pixabay.com/it/photos/corridore-maschio-in-esecuzione-1814460/

ultimo aggiornamento: 01-09-2019

X