Effetti collaterali della levotiroxina

Che cos’è prima di tutto la levotiroxina? E quali sono gli effetti collaterali legati alla sua assunzione? Vediamolo insieme!

chiudi

Caricamento Player...

Si tratta di un ormone prodotto dalla tiroide. A cosa serve? A regolare i processi metabolici, ma anche la contrattilità cardiaca e il tono dei vasi sanguigni. Quando la tiroide non ne produce a sufficienza, si deve integrare con i farmaci.

Non sono necessarie tante assunzioni quotidiane, anzi, in genere ne basta una al mattino – ma ciò è sempre soggettivo da paziente in paziente e dipende dai casi. E’ importante assumerla sempre alla stessa ora e in caso di dimenticanze, mai raddoppiare la dose nell’arco della stessa giornata né sospendere l’assunzione senza prima aver ottenuto un parere medico.

E’ molto importante, come in tutte le terapie ormonali. Ci sono effetti collaterali? In genere la levotiroxina è ben tollerata ma ci sono complicanze leggere come vomito, diarrea, perdita di peso, febbre, crampi muscolari, agitazione, insonnia, sudorazione e – nelle donne – modificazioni del ciclo mestruale.

Spesso il dosaggio eccessivo comporta altri effetti indesiderati: dolore al petto, battiti del cuore troppo frequenti o irregolari. Ovviamente si deve immediatamente consultare il proprio medico in caso di insorgenza, soprattutto facendo attenzione alla combinazione con altri farmaci.