Dove andare in vacanza a giugno nelle Marche

A giugno nelle Marche dedicate la vostra vacanza a un itinerario tra i borghi di questa bellissima regione.

Dove andare in vacanza a giugno nelle Marche

Il borgo di Cingoli

In provincia di Macerata, a 600 metri d’altezza tra oliveti e vigneti, regala un panorama mozzafiato sul mare Adriatico e sul Monte Conero. Spingetevi nel vicolo delle Streghe, leggendario luogo di magie e stregonerie. Presenti numerosi edifici di interesse architettonico.

Il borgo di Corinaldo

Corinaldo è un paese circondato da mura del ‘400, caratterizzato da baluardi, torri di difesa e merli ghibellini, che vi trasporteranno nel passato. Celebre la Piaggia, una scalinata di cento gradini con case in mattoni rossi a spina di pesce.

Il borgo di Gardara

Gradara è conosciuto per la Rocca malatestiana e per il borgo fortificato. Due meravigliosi esempi di architettura medievale. E a Gardara si svolge uno degli appuntamenti più apprezzati della Marche, il “Medioevo a Tavola”. I ristoranti del paese diventano tipiche taverne del ‘400 in cui assaporare la tipicità della cucina locale.

I borghi di Grottammare e Matelica

Sono due dei borghi dove potrete gustare i migliori piatti delle Marche. A Grottamare si trova la chiesa di San Martino, una delle più antiche della provincia di Ascoli Piceno. Matelica è famosa per la rocca di Mondavio, per il suo vino, il Verdicchio DOC, per il Ciauscolo e il salame Lardellato.

Il borgo di Offida

Il comune di Offida, in provincia di Ascoli Piceno, è racchiuso dalle Mura Castellane. Lungo la vostra visita incontrerete monumenti di grande valore storico e architettonico. Oltre 1.100 ettari di Offida sono coltivati a vigneto. Qui si producono quattro vini DOC della regione: Rosso Piceno, Rosso Piceno Superiore, Falerio dei Colli Ascolani e Offida Doc.

ultimo aggiornamento: 24-06-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X