Dopo quanto tempo rapporti dopo isterectomia

Rapporti dopo isterectomia? Certo che sì, basta saper attendere un po’.

L’isterectomia è un intervento molto delicato sia per il corpo che per la mente di una donna, che va opportunamente supportata nel periodo relativo all’asportazione dell’utero perché affronti questa situazione senza andare incontro a crisi depressive o a problemi relativi all’accettazione della sua nuova condizione di menopausa forzata, specie se viene operata in età ancora giovane.

Viene effettuata in caso di gravi fibromi o neoplasie uterine, endometriosi invalidante e tutta una serie di problematiche abbastanza fastidiose che la rendono necessaria, ed è una procedura che oggi si rivela essere abbastanza sicura a livello operatorio.

Durante il periodo immediatamente successivo all’operazione, vi sono alcune precauzioni da prendere affinché la convalescenza si svolga in maniera assolutamente tranquilla, quali non fare sforzi eccessivi o piegamenti bruschi iniziando però a fare brevi passeggiate quotidiane per favorire la circolazione sanguigna, e attendere l’ok del medico prima di tornare a lavoro. L’isterectomia non causa aumento ponderale, può lasciare solo una sensazione di leggero gonfiore che va a sparire nel giro di qualche settimana.

Per quanto riguarda l’intimità di coppia, i rapporti dopo isterectomia si possono riprendere normalmente dopo sei settimane: questo però è un periodo indicativo, in quanto ogni paziente ha i suoi tempi di ripresa, che potrebbero richiedere un astensione dal sesso superiore ai 40 – 45 giorni prestabiliti. In ogni caso, l’isterectomia non influisce sulla capacità della donna di provare piacere sessuale, anzi in certi casi può dare nuova linfa al rapporto di coppia, che da questo momento in poi non sarà più influenzato dal ciclo mestruale.

ultimo aggiornamento: 25-11-2015

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X