I rischi dell’alcol nelle donne non sono molto conosciuti, ma potrebbero portare a patologie pericolose e debilitanti che forse non ti aspettavi.

È buono e riesce a far sorridere anche quando proprio non ne avresti voglia: di cosa parliamo? Dell’alcol. Ma c’è una cosa che, nonostante sia risaputa, non entra proprio in testa a donne e uomini: l’alcol fa male. Nelle donne i rischi dell’alcol, e che derivano dalla sua eccessiva assunzione, possono portare patologie gravi. Non tutte conoscono questi rischi ma con una buona dose di conoscenza non avrai più scuse!

Quali sono i rischi?

Donne che bevono vino

Per le donne assumere una dose giornaliera superiore a quella definita di “basso rischio” può portare a:

– aumenta i casi di infertilità e, in gravidanza, di patologie del nascituro. Ingerire troppe unità alcoliche rende il ciclo femminile irregolare e quindi riduce la possibilità di avere figli. Invece per le donne in gravidanza che bevono c’è un aumento del rischio di aborto spontaneo o di partorire neonati affetti dalla sindrome feto alcolica o FAS.

– aumento di osteoporosi. Infine numerosi studi hanno dimostrato definitivamente che l’eccesso di alcol diminuisce la produzione di cellule delle ossa e di calcio. Queste alterazioni conducono più facilmente a soffrire di osteoporosi.

– aumento della probabilità di contrarre il cancro alla mammella. Esattamente, uno dei rischi dell’alcol nelle donne è proprio il cancro al seno, come recita anche una sezione del sito del Ministero della Salute. Secondo alcuni studi, e l’intervista di Fanpage al professor Emanuele Scafato, è stato dimostrato che la possibilità di riceve questa diagnosi aumenta dal 7 al 27% nelle donne che bevono più di un bicchiere di alcol al giorno e sfiora il 50% quando i bicchieri sono oltre i 3.

Per quale motivo? L’alcol stimola gli estrogeni. In caso fossero già fuori controllo questa stimolazione porta le cellule a trasformarsi e a moltiplicarsi nello stato cancerogeno in cui si sono modificate.

Donne e alcol: le unità da non superare

La quantità di alcol consigliata, secondo tantissime linee guida nutrizionali, è di 1 unità alcolica giornaliera nelle donne adulte e di 2 unità alcoliche negli uomini. Questa quantità viene definita “consumo a basso rischio” e differisce tra donne e uomini per un motivo: l’organismo femminile presenta infatti una massa corporea inferiore all’uomo, così come la quantità di acqua e soprattutto la presenza di 1 enzima che permette di metabolizzare l’alcol.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Vasca di deprivazione sensoriale: come funziona e i benefici per corpo e mente!

Cura del corpo: come usare al meglio la crema modellante