Il 28enne Henrique Cappellari è stato fermato e messo in carcere dalla polizia per omicidio aggravato ai danni della fidanzata, morta in un camper dove vivevano insieme.

La polizia sospettava che il 28enne brasiliano Henrique Cappellari, potesse fuggire. Ora è in carcere con un fermo per omicidio aggravato. L’uomo è infatti sospettato di avere ucciso la fidanzata Giulia Rigon che è stata trovata morta nel camper dove vivevano. La donna riportava gravi e profonde ferite alla testa e alla fronte.

Cosa è accaduto secondo il medico legale

Secondo la versione del fidanzato della vittima, la sua compagna è morta in seguito ad una caduta accidentale e che nel trascinarla via avrebbe poi creato altre contusioni. Ma il medico legale non concorda con questa versione. Le ferite riportate dalle donna sono incompatibili con lo scenario proposto dal 28enne. Sopratutto la ferita profonda che Giulia Rigon ha riportato alla fronte, secondo il medico, sarebbe stata fatta con un grosso anello che appartiene proprio al fidanzato della donna.

TG Com 24 riporta: “I numerosi e violenti traumi contusivo-compressivi posteriori, inoltre, potrebbero essere stati causati da un soggetto posto sopra la vittima in posizione prona, mentre le ferite agli arti superiori di Giulia sarebbero state dovute ad un tentativo di difesa.”

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-12-2021


Modena: donna chiede l’assegno di divorzio dopo che l’ex marito si laurea

Le donne afghane costrette a viaggiare accompagnate da un uomo: il nuovo divieto dei talebani