Come riconoscere e curare il dolore al fegato: dalle fitte alla nausea, è importante seguire una dieta sana e senza eccessi alimentari…

Il dolore al fegato si manifesta con fitte più o meno forti in corrispondenza della parte destra del nostro addome, proprio sotto le costole. In alcuni casi può raggiungere anche la schiena e provocare gonfiore addominale. A questo si possono aggiungere nausea e vomito, che si manifestano dopo mangiato.

Nella maggior parte dei casi, dunque, si tratta di dolori dovuti a una cattiva alimentazione. Nei casi più gravi, invece, può trattarsi di problemi più seri per cui sarà necessario rivolgersi al proprio medico.

Vediamo, dunque, quale dieta e consigli seguire per depurare il fegato e alleviare la sensazione di pesantezza.

dolore al fegato
Fonte foto: https://pixabay.com/it/dolore-addominale-dolore-cieco-2821941/

Dolore al fegato: cause

La prima causa di dolore al fegato che può manifestarsi anche in soggetti sani è la cattiva alimentazione. Gli eccessi alimentari come ad esempio abuso di alcolici e consumo non proporzionato di cibi fritti e grassi. Questi cibi e bevande causano un sovraccarico, ovvero richiedono al fegato troppo lavoro causando infiammazione e dolore.

Tra le cause secondarie e sempre più comuni si trovano la sindrome del colon irritabile, colichegastritiulcere o intossicazioni alimentari. Queste patologie necessitano di una terapia medica alla quale verrà affiancata una dieta specifica.

Dolore al fegato: cosa fare

Chi soffre di dolori al fegato risente spesso anche di stanchezza costante e nausea. Alcune abitudini alimentari e di vita corrette possono aiutare a prevenire e ad alleviare questo tipo di fastidi e ad alleggerire il lavoro del fegato. Tra i migliori consigli da seguire ci sono:

1. Mangiate frutta e verdura ogni giorno, in particolare quella che aiuta a pulire il fegato, ossia mele, kiwi, uva, ciliegie, spinaci, carciofi, asparagi e ravanelli.

2. Evitate gli alimenti fritti, surgelati e l’assunzione eccessiva di proteine e carboidrati.

3. Consumate antiossidanti naturali come arance, limone, mirtilli e pomodori.

4. Infine, moderate l’assunzione di farmaci. A meno che non sia strettamente necessario o prescritto dal medico, questi possono sovraccaricare l’attività del fegato irritandolo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/dolore-addominale-dolore-cieco-2821941/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Alimentazione Chiedilo alla nonna dolore fegato gastrite

ultimo aggiornamento: 01-11-2018


Verruche: i rimedi naturali per aiutare la guarigione

Nausea: cause e rimedi naturali