Come si riconosce la dislessia dai sintomi? Vediamo quali sono i segnali tipici e quando si può fare una vera e propria diagnosi.

Quando si parla di dislessia, i sintomi tipici tendono ad essere identificabili con l’ingresso del bimbo nella scuola primaria. Tuttavia, occorre precisare, che ci sono alcuni indicatori che ancora prima dell’età scolare possono suggerire la presenza del disturbo. Prima di vedere quali sono i segnali a cui occorre prestare attenzione anche in base all’età del bambino, cerchiamo di capire in cosa consiste il disturbo.

Dislessia: come si manifesta

La dislessia rientra nei disturbi specifici dell’apprendimento e che possono coinvolgere le abilità di lettura, scrittura e la capacità di far di conto. La dislessia, infatti, si manifesta attraverso la difficoltà nella lettura, c’è poi anche la disgrafia, che invece, è caratterizzata dalla difficoltà nella scrittura e la discalculia che interessa la comprensione dei numeri. Queste difficoltà tendono a comparire proprio nei primi anni della scuola primaria, quando il bimbo si ritrova per la prima volta ad apprendere la scrittura, la lettura e la matematica.

Bambino dislessia
Bambino dislessia

Nello stesso periodo si può identificare la presenza di disturbi del linguaggio che, invece, riguardano le difficoltà nella capacità di comunicare con gli altri. Talvolta si può presentare anche più di un disturbo e in alcuni casi la dislessia, o altre difficoltà dell’apprendimento possono essere associate a disturbi dell’attenzione. È importante sottolineare che il disturbo non ha a che vedere con le capacità intellettive, il livello di intelligenza di un bimbo con dislessia o DSA è perfettamente nella norma.

Dislessia: sintomi nei bambini

I sintomi della dislessia nei bambini sono principalmente le difficoltà nella lettura, i bambini riscontrano difficoltà nell’identificare le lettere e memorizzarle. Di conseguenza i bimbi tendono spesso a confondere le lettere tra di esse, soprattutto quelle che sono simili per pronuncia come la t e d. In altri casi, sebbene il bimbo non abbia difficoltà nell’identificare le singole lettere, non riesce a leggere le parole per intero.

I primi sintomi della dislessia spesso vengono identificati proprio a scuola, ma per arrivare a una corretta diagnosi è necessario rivolgersi a un professionista. Sebbene i primi indicatori possano essere già evidenti dai primi mesi di scuola, per la diagnosi è necessario attendere la fine della seconda classe. Durante questo periodo è comunque importante monitorare i progressi del bambino, in seguito poi si potranno proporre esercizi di lettura specifici che aiutino a velocizzare la lettura e migliorare la comprensione del testo.


Come si riconoscono i sintomi della bronchite nei bambini?

Come cambia il colore degli occhi del neonato e quando diventa definitivo