Dipendenza dai porno: chi ne ha sofferto spiega le conseguenze

The Sun ha intervistato quattro persone di entrambi i sessi per scoprire quali sono le pericolose conseguenze della dipendenza dai porno. Vediamole insieme.

chiudi

Caricamento Player...

La dipendenza dal porno è un problema serio e i Britannici sono quelli che ne soffrono di più al mondo dopo gli Statunitensi, come dimostrano i dati di Pornhub.

Per questo il The Sun ha deciso di intervistare due uomini e due donne, tutti abbastanza giovani, per scoprire quali sono le conseguenze di questa dipendenza sul breve e sul lungo termine. Vediamo.

Le conseguenze della dipendenza dal porno

La prima donna intervistata è Sofia Pereira, una studentessa londinese di 28 anni, che ha iniziato a vedere pornografia prima ancora di fare sesso per la prima volta. Nel tempo, il consumo eccessivo di film har le ha provocato assuefazione. “Guardare porno era la prima cosa che facevo di mattina e mi isolava, in quel periodo il sesso reale era diventato noioso. – ha dichiarato – Ora ne sono uscita. Lo guardo spesso ma solo se condiviso con il mio partner”.

porno

Alexander Whale, barista 29enne di Plymouth ha invece iniziato a guardare film porno all’Università, prima insieme ai suoi amici e poi da solo.Trovavo ogni ragazza davvero deludente paragonata alle pornostar e in più non imparavo nulla di ciò che davvero desiderano le donne a letto. Ho cominciato allora a guardare porno con le mie fidanzate e mi sono sentito inadeguato, ha spiegato, aggiungendo: “Le immagini estreme ti rendono insensibile, alla fine hai problemi di erezione. La nostra generazione sta diventando incapace di relazioni normali”.

Anche Alfie Black, 39 anni, single di Londra ha avuto parecchi problemi: “Ho cominciato a guardare porno a 10 anni e già alle medie giravano film hard core piratati. Li guardavo prima di fare sesso, e il sesso vero era una delusione totale”. Alfie ha sofferto di eiaculazione precoce e non è riuscito ad avere una relazione seria fino ai suoi 32 anni.

Infine, la studentessa 23enne Chloe Baker ha detto: “Guardare tanto porno mi ha intorpidita. Ho iniziato a 16 anni, guardavo le pornostar e adottavo le loro tecniche, mi immaginavo negli stessi scenari. Mi ha reso più avventurosa a letto ma anche meno autentica, perché mi comportavo come in un film, pensavo solo alla performance. Mi sono annoiata, a venti anni avevo praticamente visto tutto. Per raggiungere l’orgasmo, guardavo porno mentre facevo sesso. Non riuscivo più a raggiungerlo senza immagini pornografiche”.