Dieta da seguire in allattamento

La dieta da seguire in allattamento deve essere equilibrata e far bene alla mamma e al bambino.

chiudi

Caricamento Player...

Non è assolutamente vero che si deve mangiare per due durante la gravidanza, e lo stesso vale per la dieta da seguire in allattamento: specie se la neomamma ha preso più di 9 – 10 kg durante la gestazione, un regime alimentare equilibrato farà si che torni in forma e che il bambino cresca sano e forte.

Più che eliminare alcuni alimenti considerati dannosi per il latte, si tratta di modificare alcune abitudini alimentari, come ad esempio l’incremento di calorie giornaliere, intorno alle 300 – 320 che corrispondono a quelle consumate per la produzione del latte.

Per quanto riguarda le proteine, la loro grande presenza nella dieta mediterranea fornisce alla neomamma il giusto fabbisogno giornaliero.

Bisogna poi aumentare l’assunzione di acqua, circa 700 ml in più rispetto ai due litri abitualmente consumati ogni giorno, anche se è da sfatare la convinzione che l’assunzione di liquidi sia direttamente proporzionale alla produzione di latte, che invece è incrementata dalla suzione del neonato.

E’ consigliabile consumare frutta e verdura in tante piccole porzioni, e nel caso di mamme vegeteriane o vegane integrare necessariamente la vitamina B12: limitare il pesce, perché potrebbe contenere mercurio, bere caffè, tè o altre sostanze ricche di caffeina con moderazione se non addirittura evitarle, in quanto la caffeina tende a ridurre il ferro nella mamma e irritabilità e disturbi del sonno nel bambino. Per quanto riguarda gli alcolici, se proprio non possiamo farne a meno sarebbe bene limitarli, ed assumerli almeno tre ore prima della poppata, in quanto l’alcool potrebbe causare ritardi nello sviluppo del neonato e altre problematiche abbastanza serie.

In ogni caso, mai ricorrere a diete fai da te: seguire i consigli di un medico per quanto riguarda la dieta da seguire in allattamento eviterà alla mamma e soprattutto al piccolo rischi causati da un’alimentazione sbagliata in un momento così delicato per la sua crescita.