La comparsa dei primi dentini varia da un neonato all’altro ed è accompagnata da alcuni sintomi frequenti. Come si fa a riconoscerli?

La dentizione del neonato ha inizio intorno ai primi 4-7 mesi di vita e si completa nel corso dei tre anni.I primi dentini del neonato costituiscono quella che viene chiamata dentizione decidua, più comunemente i denti dei lattanti vengono anche indicati come denti da latte.

La prima dentizione si distingue da quella permanente che è tipica invece dell’adulto. Nel corso degli anni, infatti, quella permanente andrà mano a mano a sostituire i denti da latte, che sono destinati a cadere per lasciare posto ai definitivi.

Il passaggio dalla dentizione decidua a quella definitiva dura fino ai 12 anni circa, mentre per completare tutti i denti permanenti si dovrà aspettare fino ad oltre i 20 anni con la comparsa dei terzi molari, anche definiti denti del giudizio.

Quando iniziano a comparire i denti da latte?

I denti da latte, che sono in totale 20, si suddividono in cinque per ogni arcata: due incisivi, un canino e due molari. I primi denti del neonato a spuntare sono solitamente gli incisivi centrali e generalmente prima compaiono quelli inferiori e poi quelli superiori.

Neonato giocattoli per la dentizione
Dentini del neonato

La comparsa dei primi dentini, siano essi gli incisivi, ma anche tutti gli altri è molto variabile e non avviene quindi secondo una cronologia specifica.

In alcuni casi i denti possono iniziare ad emergere già nei primi mesi di vita, mentre in altri iniziano a comparire intorno al settimo o l’ottavo mese. Ci sono casi in cui la dentizione viene portata a termine intorno ai due o anche tre anni.

La tempistica dipende fortemente dall’individuo e un eventuale ritardo non deve, dunque, destare preoccupazione.

Dentizione del neonato: i sintomi frequenti

La dentizione può essere spesso accompagnata dal pianto, per via del disagio provocato dalle gengive e dalle loro infiammazioni.

Insieme all’irritabilità del neonato, la comparsa dei primi dentini può essere accompagnata dall’ipersalivazione, dalla tendenza a rifiutare il cibo e dalla difficoltà ad addormentarsi.

Invece, per quanto riguarda l’aumento della temperatura corporea, non ci sono correlazioni scientifiche tra la dentizione e la comparsa di eventi febbrili. Per alleviare il fastidio provocato dalla comparsa dei dentini si possono utilizzare dei giocattoli appositi, solitamente refrigerati, che servono ad dare sollievo alle gengive. Si consiglia, invece, di consultare sempre il proprio pediatra prima di utilizzare creme specifiche.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Come iniziare la dieta post parto? Consigli per dimagrire in modo sano

Le regole per fare ginnastica in gravidanza in tranquillità